shinystat spazio napoli calcio news 100 volte Dries Mertens: tripla cifra per il belga, che ora sfida Hamsik: "Devi aver paura..."

100 volte Dries Mertens: tripla cifra per il belga, che ora sfida Hamsik: “Devi aver paura…”


Se Marek Hamsik è entrato nella storia azzurra grazie ai record raggiunti, e confermati ieri sera con una presenza ed una rete che consolidano il suo primato, chi si sta rendendo conto di essere il prossimo è Dries Mertens.

Rete numero 100 per il talento belga ieri sera, autore di una straordinaria doppietta, realizzata sfruttando gli assist proprio di Hamsik e Fabian Ruiz. Se la scorsa stagione l’attaccante azzurro non aveva esaltato, peccando in zona rete proprio nel momento decisivo della stagione, quest’anno sembra essere totalmente tornato il goleador di due stagioni fa, che sconvolse perfino il suo stesso allenatore (un certo Sarri) per la vena realizzativa messa in mostra in un ruolo, che non aveva mai praticato.

La stagione è cominciata con un acceso ballottaggio con Milik per la maglia da centravanti, ma il duello è durato giusto due mesi per decretare un vincitore, complice anche il calo di rendimento del polacco. Mertens brilla quando sente la competizione, e paradossalmente lo ha fatto di meno quando aveva la sicurezza di essere il centravanti titolare: quasi come uno specchio per la squadra stessa, che spesso in questi anni ha concesso cali di concentrazione in alcuni momenti ritenuti “tranquilli”.

Dries ora è sesto nella classifica dei bomber azzurri “all time” e punta da vicino Vojak che è quinto (103 reti) e Cavani che è quarto (104 reti).Il leader della speciale classifica è Marek Hamsik che proprio stasera ha allungato a 121 il primato di marcature in azzurro. E per valorizzare ancora si più i suoi numeri, basti pensare che Edinson Cavani aveva realizzato 19 gol in competizioni Uefa col Napoli. Mertens, con la sua doppietta, lo ha scavalcato, portandosi a quota 20. E proprio al capitano ieri, il belga ha rivolto una sfida: “Il gol? Bel passaggio di Marek, io l’ho controllato bene. Volevo che il 100mo fosse un bel gol. Ho detto a Marek che deve aver paura perché voglio superarlo (ride)”.

Una competizione, che sicuramente al pubblico azzurro piacerà. E speriamo che continui, ancora per parecchio.

A cura di
ALESSANDRO CANGIANO