shinystat spazio napoli calcio news Ancelotti: "Abbiamo giocato con più lentezza. Una partita non mi fa perdere il sogno e nemmeno il sonno"

Ancelotti: “Abbiamo giocato con più lentezza. Una partita non mi fa perdere il sogno e nemmeno il sonno”


Ecco le dichiarazioni di Carlo Ancelotti in conferenza stampa nel post partita di Napoli Chievo:

“In questa partita è mancata l’intensità nella parte iniziale. Gli spazi erano molto chiusi. Appena peccato di efficacia e di intensità. Abbiamo giocato con un po’ di lentezza, eravamo poco reattivi nella transizione, abbiamo dato possibilità al Chievo di arrivare nell’area avversaria. Nella seconda parte abbiamo giocato con molta più energia. Questa energia andava sfruttata nella parte iniziale. Diawara? Non ha demeritato, la sua sostituzione è stata fatta solo per evitare un secondo cartellino e per sfruttare Milik nella palle alte. Non è stato un problema di prestazione individuale è stato un problema di prestazione collettiva. Si può essere più reattivi, abbiamo sofferto e provato soluzioni alternative. Non dobbiamo appellarci alle scelte arbitrali, dobbiamo prendere questo pareggio senza particolare rammarico, questa partita ci serve da lezione per la partita contro la Stella Rossa che come il Chievo difende molto ma dobbiamo attaccare con un’intensità diversa. I cori razzisti? Credo che in questo momento c’è sensibilizzazione su questo argomento e il fatto che tutti siano un po’ più sensibili è un fatto positivo, ci sono dei regolamenti da rispettare. Un pensiero finale della gara contro il Chievo? Una partita non mi fa perdere il sogno e nemmeno il sonno. Non è cambiato niente da quello che ho detto ieri, aspettiamo la fine del girone d’andata, abbiamo un obiettivo fondamentale che è la partita di mercoledì, non abbiamo tempo per fare tanti calcoli, da mercoledì possiamo ottenere risultati più positivi”