shinystat spazio napoli calcio news Thiago Motta: "Guardiola il miglior allenatore, ma Ancelotti è stato il top. Quando mi vide la prima volta..."

Thiago Motta: “Guardiola il miglior allenatore, ma Ancelotti è stato il top. Quando mi vide la prima volta…”


Thiago Motta di recente è passato per Napoli, precisamente si è fermato a Frattamaggiore. Oggi allena l’under 19 del Paris Saint-Germain ed ha battuto la Primavera azzurra per 2-5 nella quarta giornata di Youth League (LEGGI QUI).

Oggi si racconta in una lunga intervista per la Gazzetta dello Sport. Eccone un estratto, dove parla di allenatori, in particolare di Ancelotti:

Chi è oggi il tecnico migliore?

«Guardiola, è il re del gioco. Ma ammiro molto Zidane».

Zizou è un grande leader o un grande tecnico?

«Entrambe le cose, altrimenti non vinceva tre Champions di fila».

Tra i tecnici che lei ha avuto invece chi…

«Non la faccio neanche finire: Ancelotti è stato il top. Conoscenza del calcio impressionante, gestione perfetta dello spogliatoio, preparazione delle partite, psicologia e rapporti umani. Carlo è unico, si conquista il rispetto di tutti con la sua normalità».

Come fu il vostro primo incontro al Psg?

«Arrivai direttamente dalla Pinetina al centro sportivo del Psg, vestito con quello che avevo: un paio di pantaloni con il cavallo basso, alla turca, che andavano di moda all’epoca. Carlo mi vede, e fa: “Hai firmato?” Io: “Sì mister”. E lui: “Allora adesso ce li hai i soldi per comprarti un paio di pantaloni decenti?”. Lui è sempre positivo, disponibile, sereno. Non pone barriere, sa far sentire tutti importanti. Quando mette uno fuori è il primo a essere dispiaciuto e pensa subito al suo recupero».

Ma non si arrabbia mai?

«Di solito non ne ha bisogno, ma quando Carlo si incazza crollano i muri… Una volta contro l’Evian… No, non posso raccontarlo. Ma chieda a Ibra…».