shinystat spazio napoli calcio news Modo di giocare e punti di forza: alla scoperta del PSG! Cavani, Neymar e Mbappé sfidano il Napoli

Modo di giocare e punti di forza: alla scoperta del PSG! Cavani, Neymar e Mbappé sfidano il Napoli


Fondato nel 1970 il Paris Saint Germain, conosciuto anche come PSG, è una società francese con sede a Parigi. Qui, dal 1974 disputa le partite casalinghe al Parco dei Principi. È il maggiore club parigino e uno dei più titolati tra quelli transalpini. A livello internazionale la squadra non vanta titoli d’eccezione: soltanto 1 Coppa delle Coppe e 1 Coppa Intertoto.

L’ALLENATORE E IL MODO DI GIOCARE

L’allenatore, Thomas Tuchel, è approdato al Paris Saint Germain dopo il biennio trascorso al Borussia Dortmund. Il tecnico tedesco vanta due trofei vinti in carriera: 1 Coppa di Germania e 1 Supercoppa francese. Quest’ultima da poco conquistata con una netta vittoria contro il Monaco per 4-0. Tuchel cercherà di trasmettere al club parigino il proprio modo di giocare, prediligendo verticalizzazioni veloci e ripartenze fulminanti, forte del super tridente Mbappé, Neymar e Cavani. Trio che agisce davanti ai 3 centrocampisti, a loro volta coperti dai 4 difensori che compongono il modulo di Tuchel, già utilizzato al Borussia Dortmund.

CHI C’È DA TEMERE

Da questa stagione i parigini hanno tra i pali uno dei portieri più forti di sempre: Gianluigi Buffon,trasferitosi in Francia dopo aver terminato l’avventura con la Juventus. Thiago Silva continua a guidare la retroguardia parigina, nonostante l’avanzare dell’età. Esperienza al servizio del club transalpino che si aggiunge alle riconferme di Marquinhos, l’altro centrale, e Thomas Meunier, terzino capace di occupare entrambe le fasce. A centrocampo spiccano i nomi di Adrien Rabiot e di Angel Di Maria e Marco Verratti. Il reparto offensivo, invece, è di consueto composto dal magnifico tridente sopracitato Mbappé, Neymar e Cavani. 

 

LA SCORSA CHAMPIONS DEL PSG

Nell’ultima stagione i transalpini sono stati eliminati agli ottavi di finale dal Real Madrid. Non è bastata la grande partita disputata all’andata al Bernabeu per evitare la sconfitta contro Ronaldo e co. (3-1). Il ritorno, condizionato fortemente dal risultato della prima gara, ha visto di nuovo i madrileni battere per 2-1 la squadra che era allenata in quel momento da Unai Emery.

L’UNICO PRECEDENTE

Nell’agosto del 2014 Napoli e Paris Saint Germain si affrontarono al San Paolo per un’amichevole estiva. Vinsero i parigini 2-1 ma la partita è ricordata per i fischi riservati da molti partenopei a Edinson Cavani per aver lasciato Napoli.

Una delle favorite di questa competizione è finita, dunque, nello stesso girone del Napoli. Gli azzurri dovranno vedersela con il talento cristallino di Neymar e Mbappé e con il talento  del Matador Cavani in quel di Fuorigrotta. Un ritorno suggestivo, siccome in estate all’ombra del Vesuvio non si è fatto altro che accostarlo al Napoli.