shinystat spazio napoli calcio news Hamsik: "Napoli è casa mia. Spero di portare ancora avanti la mia carriera qui. Ancelotti persona stupenda, Sarri un malato"

Hamsik: “Napoli è casa mia. Spero di portare ancora avanti la mia carriera qui. Ancelotti persona stupenda, Sarri un malato”


Il capitano del Napoli, Marek Hamsik, è stato intervistato dal Corriere dello Sport. Il centrocampista slovacco ha rilasciato parole al miele per la città di Napoli: “Napoli è casa mia e sono orgoglioso di stare qua. Napoli è migliore di tanti stereotipi e tanti pregiudizi. È una città stupenda e i napoletani sono meravigliosi. Spero di portare ancora avanti la mia carriera nel Napoli. E poi sono legato a Castel Volturno, dove vivo. Sono molto grato e orgoglioso di poter ricevere la cittadinanza onoraria”. 

Hamsik poi parla di AncelottiSarri: “Siamo tutti soddisfatti di Ancelotti. Il mister ci ha fatto capire di essere una persona stupenda. Ci dà tanti consigli e sta lavorando molto bene. Non per caso ha vinto dovunque è stato. Siamo un po’ scettici dopo le prime amichevoli, ma in campionato si è visto quanta grinta mettiamo. Sarri era un uomo del campo, viveva ventiquattro ore su ventiquattro in campo. Era davvero malato, non trascurava niente, neanche i minimi particolari”. 

E sullo scudetto: “È difficile vincerlo perché ci sono squadre molto forti, costruite da anni per vincere in Italia. Quest’anno possiamo fare bene sia in campionato che in coppa”. 

Preferenze privacy