shinystat spazio napoli calcio news GazSport - Il Napoli non avrà la squadra B l'anno prossimo. Con lei altri cinque club di Serie A

GazSport – Il Napoli non avrà la squadra B l’anno prossimo. Con lei altri cinque club di Serie A

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’iniziativa per creare le squadre B è partita, riscuotendo qua e là successi e qualche critica. Dall’anno prossimo i club di Serie A potranno usufruire di questa novità, ma le big del nostro campionato sembrano non essere ancora convinte e prendono tempo.

Napoli, Inter, Juve, Roma, Atalanta e Torino stanno pensando infatti di chiedere alla Federcalcio il rinvio dell’introduzione delle squadre B. Indicativo è il fatto che tra questi club ce ne siano alcuni che sono particolarmente attenti ai settori giovanili ma che, evidentemente, vedano la novità come un possibile problema.

Secondo la Gazzetta dello Sport, si era inizialmente pensato di far giungere alla FIGC una lettera o un comunicato congiunto, ma si è preferito per il momento rendere noto il malessere legato alla questione. Ma da che cosa deriva questo malessere? Principalmente dalla struttura poco lineare del regolamento.

Ufficialmente la novità verrà introdotta nella stagione 2018/19, ma ciò non toglie che la Lega sia disposta ad ascoltare le motivazioni dei club. Difficile però che avvenga un rinvio, anche perché in Serie C potrebbero esserci svariate lacune a livello di organico a causa del fallimento di diversi club e, senza le squadre B, verrebbe compromesso l’intero campionato. Ad ogni modo, slittamento o meno, i sei club sopra citati hanno deciso che almeno per questa stagione non iscriveranno le loro rose al campionato di C.

CALCIOMERCATO NAPOLI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

NAPOLI CALCIO - ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy