shinystat spazio napoli calcio news Allegri: "Domani decisiva per loro, non per noi. Grande lavoro di Sarri, Napoli una realtà. E su Higuain..."

Allegri: “Domani decisiva per loro, non per noi. Grande lavoro di Sarri, Napoli una realtà. E su Higuain…”


Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Napoli. Queste le parole del tecnico toscano, raccolte dalla redazione di SpazioNapoli.

Sfida al Napoli. Domani inizia un mini campionato di cinque partite con quattro punti di vantaggio. Domani sarà una bella partita, importante, ma non decisiva. La Juventus sta facendo un campionato importante, al pari della Juventus. Sappiamo di affrontare una formazione che ha puntato tutto sul campionato, per loro sarà una partita decisiva. Serve essere preparati non solo per domani, ma per il resto della stagione. Nel calcio si vive per partite come queste: se il 20 maggio dovessero arrivare davanti a noi, ci sono solo complimenti da fare. Il Napoli ha fatto passi da gigante, diventando una realtà in Italia ed in Europa”.

Sarri. Sarri ha fatto un lavoro straordinario, spostando Hamsik da dietro le punte a mezz’ala. Ha creato una squadra bella da vedere e ha ottenuto risultati importanti. È migliorato tanto da quando era in Serie C: ai tempi della Sangiovannese lo chiamavano ‘mister 33 punizioni’. Sono molto bravi nelle palle inattive. Sarrismo e non Allegrismo? Non sono geloso, ma contento che Sarri abbia fatto tanta gavetta: ogni allenatore deve sfruttare al massimo le condizioni dei propri calciatori”.

Possibile formazione. “Devo vedere le condizioni di Barzagli e Benatia. Higuain? Credo che domani sarà decisivo, l’argentino è in ottima condizione; Pjanic invece è completamente recuperato, anche Dybala sta bene. Stanno tutti bene tranne Sturaro e De Sciglio. Ho ancora 2-3 dubbi, li scioglierò domani”.

Tifosi napoletani. Domani è giusto che ci saranno anche i sostenitori partenopei, ma questo deve essere solo il primo passo. Serve un miglioramento da parte di tutti i tifosi italiani, che dovrebbero assistere a tutte le partite”.