Home » News Calcio Napoli » Milik, se il passato ritorna il Sassuolo è un'opportunità per tornare a gioire

Milik, se il passato ritorna il Sassuolo è un’opportunità per tornare a gioire

Il Sassuolo ha rappresentato, nella stagione scorsa, una nota stonata nella realizzazione dello spartito sarrista. Anzi due. Sì, perchè, tanto al San Paolo quanto al Mapei Stadium, il Napoli si è dovuto accontentare di un punto per partita, collezionando due pareggi con i neroverdi. 

Un precedente, quello del 2-2 dello scorso anno, dal sapore amaro per tutto il gruppo azzurro. O quasi. Perchè il pareggio, agguantato nei minuti finali, portò la firma di Arkadiusz Milik. E non era, per il polacco, un gol qualsiasi.

Era il primo gol dopo la lunga e lenta risalita dopo l’infortunio che aveva riportato nell’ottobre precedente con la Polonia. Una zampata dagli sviluppi di calcio d’angolo, per calciare via il grigio passato recente ed aiutare la squadra.

LEGGI ANCHE:   Verso Cremonese-Napoli: sguardo al campionato e al rientro di Osimhen

Un’opportunità che si ripresenta. Un destino beffardo che lo ha coinvolto nuovamente nella stessa sventura, stavolta al ginocchio destro, per riportarlo gradualmente in forma proprio per la sfida del Mapei Stadium. 

Il polacco non farà parte degli undici titolari per la sfida al Sassuolo, vista anche la forma fisica che non gli concede troppi minuti ad alti livelli. Potrà, però, cercare di riscattare la stagione incolpevolmente cupa quando, entrando con grande probabilità dalla panchina, cercherà di ritornare a gonfiare la rete.

Una chance per tornare a gioire in azzurro e per dare un segnale forte ai propri compagni, per mettersi al servizio del gruppo e tornare ad essere un’arma in più per la missione del gruppo di Sarri.