Home » News Calcio Napoli » Caffarelli: "Fummo colpiti da una tempesta di grandine. Carmando era in ginocchio, scoppiò il panico"

Caffarelli: “Fummo colpiti da una tempesta di grandine. Carmando era in ginocchio, scoppiò il panico”

Luigi Caffarelli, ex calciatore del Napoli, ha raccontato, a margine di un evento organizzato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, un aneddoto relativo ad una turbolenza aerea durante un viaggio verso Verona: “Eravamo diretti a Verona, dove saremmo andati in ritiro e fummo colpiti da una terribile tempesta di grandine. Carmando era in ginocchio e pregava, altri miei compagni erano così terrorizzati da necessitare dell’aiuto dei medici. Si scatenò il panico a bordo e quando atterrammo c’erano le ambulanze sulla pista a soccorrerci. Pecci da quel giorno non ha mai più preso l’aereo“.