Home » Copertina Calcio Napoli » Allan: "Testa bassa, lavoriamo fino alla fine. Fino al palazzo? Se il mister ci va, noi gli andiamo dietro. I miei figli si sentono napoletani"

Allan: “Testa bassa, lavoriamo fino alla fine. Fino al palazzo? Se il mister ci va, noi gli andiamo dietro. I miei figli si sentono napoletani”

Allan ha parlato a Radio Kiss Kiss:

“Stiamo facendo un grandissimo campionato, abbiamo sbagliato pochissimo. Dobbiamo lavorare al massimo e vedere dove abbiamo sbagliato nelle ultime partite. È stata una partita fondamentale, siamo tornati a -2 ma mancano tante partite. Dobbiamo pensare a noi, non agli altri se vogliamo vincere lo scudetto. Piedi per terra e lavorare, ci sarà un gran finale di stagione da fare. Fino al palazzo? Sarebbe stupendo, è un sogno di tutti noi, è nelle nostre possibilità. Se il mister ci vuole andare, noi gli andiamo dietro. Lavoriamo bene, cerchiamo di sbagliare nulla, speriamo di avere i tifosi al nostro fianco. Non ho mai avuto paura in vita mia, sappiamo che è difficile, sono nove partite, sono tante.

Dobbiamo pensare partita per partita, finale per finale. Juve-Napoli sarà decisivo, ma anche con il Sassuolo lo sarà. Sarri fa bene a mantenere la concentrazione alta, sarà un finale importante. Dobbiamo lavorare bene, cercare di migliorare il massimo possibile, ci toccano nove partite veramente importanti. Cerco di dare tutto di me per aiutare i compagni, sarà così fino alla fine, darò tutto ciò che ho. Stiamo lavorando da tanto su questo sogno. Stiamo talmente vicini e anche lontani, dobbiamo stare con i piedi per terra. Ho firmato questo contratto, è stato importante, stiamo bene qua, la società è felice del mio lavoro ed è stata una scelta condivisa, cercherò di dare il 101%. Spero di dare tanta gioia ai tifosi e a me”. 

Mia figlia si sente napoletana, ha imparato tantissimo. La città ci ha accolto benissimo e siamo felici.