shinystat spazio napoli calcio news Allegri: "Domani solo un test, ma Napoli favorito per lo scudetto. Lamentele di Sarri? Mi sa che è una strategia..."

Allegri: “Domani solo un test, ma Napoli favorito per lo scudetto. Lamentele di Sarri? Mi sa che è una strategia…”


Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Juventus.

Queste le parole del tecnico bianconero, raccolte dalla nostra redazione: “Higuain? Lichtsteiner è fuori, Cuadrado e Bernardeschi vanno verso la convocazione. Higuain ha la mano dolorante, vediamo oggi, io sono fiducioso per tutti. Per il momento abbiamo fatto il cammino che dovevamo fare, è il Napoli che sta facendo cose straordinarie! Noi siamo a quattro punti dalla capolista, abbiamo lasciato per strada qualche punto, ma gli azzurri stanno superandosi, c’è da fare i complimenti per i loro ultimi tre anni in generale. Per noi domani è un buon test, la vera partita crocevia è quella di Champions: abbiamo l’obbligo di qualificarci!

Sfida decisiva domani? Per noi domani è un buon test, è una partita di gran fascino, mi auguro sarà una bella serata di sport e spettacolo. È importante, bisogna affrontarla da Juve, con grande rispetto del Napoli. Loro sono i favoriti per lo scudetto, noi dobbiamo inseguire e stare lì per giocarsi il rush finale a marzo. Domani sì importante, ma non definitivo. 

Gonzalo al momento va verso la convocazione, vediamo come sta con la mano, è inutile rischiarlo per una sola partita con altre trenta da giocare, valuteremo insieme. Se firmo per il pareggio? No, noi abbiamo la possibilità di fare una grande partita, ma soprattutto di avere due risultati dalla nostra. Vincendo daremmo un grande segnale, pareggiando sarebbe comunque positivo. Dobbiamo fare una bella prestazione, sopratutto da un punto di vista fisico. In queste partite contano i dettagli: chi meno sbaglia ha più probabilità del risultato. Difesa o bel gioco? Alla fine contano solo quelli che arrivano primi. Nessuno arriva primo per caso, loro giocano un bellissimo calcio, hanno imparato bene la fase difensiva, da sempre punto di forza di Sarri. Sono molto bravi, hanno imparato quel giochino sulla catena di sinistra e lo interpretano bene, ma per vincere il campionato serve comunque la miglior difesa, lo dice la classifica degli ultimi dieci anni. 

Stanno migliorando tutti, per noi. Ci può essere anche spazio per Matuidi domani, per ora dobbiamo fare delle considerazioni serie: gli unici sani per ora sono Mandzukic, Dybala e Costa! Non cambierà comunque l’atteggiamento. Sarri studia? La sua forza è sempre stata la difesa, loro difendono molto bene. Dopo dipende dai giocatori che hai, loro hanno giocatori con caratteristiche che non ha nessuno. Un allenatore è bravo quando sfrutta i giocatori che ha a disposizione. Voci sullo spogliatoio? Magari! Ogni tanto serve, ma non è successo niente, per ora. Noi stiamo a buon punto, è il Napoli che merita la posizione che ha per cose che sta facendo, semplicemente straordinarie. Ma occhio a Inter e Roma, sarà un discorso tra queste cinque.

Sarri una volta parla del campo, una volta delle settimane, una volta degli impegni, secondo me ha una strategia fatta a posta, ed evito di rispondere (ride, n.d.r). A me interessa che la squadra giochi, non che si alleni. Tutti sperano che perda la Juve, per noi è ancora più stimolante per il settimo scudetto. Ma per ora pensiamo a domani”.