shinystat spazio napoli calcio news Montella: "Ho sentito che Insigne ha la febbre, ma forse stavo sognando. Napoli forte anche senza Ghoulam"

Montella: “Ho sentito che Insigne ha la febbre, ma forse stavo sognando. Napoli forte anche senza Ghoulam”


Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Milan:

– Sul limitare gli esterni del Napoli: “Dipende dagli avversari e dall’inerzia della partita. Sappiamo che dobbiamo essere compatti, non dobbiamo essere troppo bassi”

– Ancora sulle sconfitte contro le big e se domani può essere la svolta: “Non parlo di scintille, ma certamente sono partite che interpretate nella maniera giusta e con un risultato giusto posso dare sicurezza e convinzione in più. Ma vale sempre tre punti come tutte le altre

– Su André Silva: “Sta avendo la sua crescita, fa parte di una programmazione e di un percorso

– Sui numeri pessimi negli scontri diretti: “Sono numeri chiarissimi perchè vengono da cinque anni. Quest’estate è stata fatta una scelta di uomini per portare nuovamente questa squadra a competere con le prime, siamo qui per lavorare per questo

– Su Insigne: “Ho sentito che ha la febbre, ma forse l’ho sognato (ride, ndr). E’ un giocatore fortissimo

– Su Bonucci: “E’ cresciuto molto fisicamente e nell’interpretazione, si sta ritrovando anche grazie al riposo forzato

– Sulle sue sensazioni: “Abbiamo trovato continuità anche di gioco e uomini, non siamo al 100% come effettivi, ma abbiamo le nostre armi da giocare

– Su Mertens: “Ha trovato un ruolo impensabile fino a poco fa, sa attaccare la profondità ma ha anche una grande predisposizione al sacrificio

– Sul Napoli: “E’ complicato giocarci, è difficile se attenderli bassi o alti perchè. Al di là dell’aspetto tattico, conta la fiducia, dovremo limitare il loro possesso palla

– Su Calhanoglu: “Ha un leggero risentimento, stiamo valutando se è il caso di forzare

– Sull’assenza di Ghoulam: “Ottimo calciatore, la catena sinistra del Napoli funziona alla perfezione, ha comunque degli ottimi sostituti come Mario Rui, troveremo un Napoli altrettanto forte

– Sulla condizione: “Stiamo trovando la nostra identità, veniamo da due trasferte dove abbiamo vinto nettamente, giochiamo contro la squadra che gioca i miglior calcio, per noi deve essere uno stimolo

– Sulla settimana dei ragazzi dopo gli impegni con le Nazionali: “E’ inevitabile lavorare anche a livello psicologico, alcuni sono delusi altri particolarmente motivati come Suso. Questa partita aiuta perchè è bellissima da preparare e da giocare