shinystat spazio napoli calcio news Montella prepara l'anti-Napoli: rivoluzione in corso tra difesa e centrocampo

Montella prepara l’anti-Napoli: rivoluzione in corso tra difesa e centrocampo


Ad un giorno da Napoli-Milan nascono tante, tantissime ipotesi di formazione per i rossoneri. Nonostante la difesa a 3 non abbia funzionato proprio benissimo, Montella non sembra aver intenzione di cambiare modulo. Però occhio alle grandi sorprese di formazione. L’edizione odierna di TuttoSport rivela alcuni importanti cambiamenti tra difesa e centrocampo, con un’analisi approfondita:

«Al San Paolo la retroguardia di Vincenzo Montella si troverà davanti un altro bomber, ovvero Dries Mertens che, nel suo personale muro degli scalpi, non ha ancora inserito quello del Milan. Il folletto belga, però, sarà coadiuvato dai suoi due fidi scudieri ovvero Callejon e Insigne, che hanno segnato rispettivamente 3 e 5 gol al Milan e cercheranno di innescare il compagno di squadra o, come già accaduto in passato, di mettersi in proprio. Per cercare di esorcizzare le bocche di fuoco di Maurizio Sarri, Montella sta studiando più di una soluzione relativa al reparto arretrato. La prima è quella che prevede il trio composto da Zapata, Bonucci e Romagnoli davanti a Gigio Donnarumma, con il supporto difensivo di Borini e Ricardo Rodriguez sulle fasce in fase di non possesso. Ma nelle prove effettuate ieri a Milanello, Montella ha sperimentato un’altra soluzione con Bonucci centrale di destra (per prendere in consegna Insigne), Romagnoli in mezzo (su Mertens) e Rodriguez centrale mancino con compiti di marcatura specifici per Callejon. I tre, poi, sarebbero coadiuvati da due tra Borini, Abate e Bonaventura, con quest’ultimo provato nel ruolo di esterno a tutta fascia con Calhanoglu e Suso alle spalle di Kalinic. Il turco, però, rischia di andare in panchina nel caso in cui Montella dovesse optare per Jack e Suso dietro il croato. Montolivo e Kessie, invece, sono candidati al ruolo di titolari come interni di centrocampo».