shinystat spazio napoli calcio news CdS - Il Napoli a gennaio torna alla carica per Suarez: "missione difficile, ma non impossibile"

CdS – Il Napoli a gennaio torna alla carica per Suarez: “missione difficile, ma non impossibile”


Il mercato di gennaio, quello che per certi versi può risultare decisivo per ritagliarsi importanti soddisfazioni e rafforzare le proprie certezze, è alle porte. Come è chiaro, però, il calciomercato non si concentra solo nel periodo ad esso dedicato e, anzi, è il periodo che precede lo stesso ad essere non poco rilevante. E il mercato di gennaio, per il Napoli, quest’anno, ha bisogno di essere un mercato importante. 

Importante nel senso di preciso, orientato a quelle soluzioni che possano dare una mano a rinvigorire delle zone di campo in cui gli infortuni hanno limitato le alternative. O a regalarsi degli oggetti di un lungo desiderio.

È il caso della suggestione Denis Suarez, l’ala del Barcellona che come ricorda l’edizione odierna del Corriere dello Sport ha catturato l’attenzione di De Laurentiis già da tempo, da quando due anni fa prima di un Villareal-Napoli disse “Non posso negare che mi piaccia tanto”.

Già quest’estate il Napoli ha provato a prenderlo, ma la partenza di Neymar ha lasciato spazio alla sana presunzione, per lo spagnolo (24 anni a gennaio), di prendersi la scena al Barcellona. Come sottolinea lo stesso Corriere dello Sport nell’approfondimento che dedica a questo sogno azzurro di mercato, che potrebbe però assumere i caratteri della concretezza, il giocatore potrebbe partire.

Potrebbe partire perchè ha giocato poco, “solo quarantacinque presenze ma, soprattutto, complessivamente, 2.245 minuti effettivi (i 1788 della passata stagione a cui aggiungere i 457 di quella in corso), che rendono il ruolo assai marginale e certo appagano relativamente.”

Il San Paolo, d’altronde, può essere un ottimo teatro in cui rilanciarsi e, perchè no, iniziare a svolgere un ruolo che possa prendere sempre più le sfumature del protagonista.

“Denis Suarez è l’ala che può stare a sinistra, a destra, che ha dentro di sé talmente tanta materia grigia da indurre a sbizzarrirsi: le variabili, com’è noto, le orienta però il mercato, ingovernabile nella sua evoluzione e comunque legato (in maniera imprenscindibile) ai desideri d’un club che vuole restare giovane”.

Non resta, dunque, che attendere a cosa porteranno tali variabili di mercato, resta la certezza di un interesse più che concreto per il gioiellino in forza al Barcellona.