shinystat spazio napoli calcio news Primavera, mister Beoni: "Mi sono trattenuto negli spogliatoi, è stata una giornata importante"

Primavera, mister Beoni: “Mi sono trattenuto negli spogliatoi, è stata una giornata importante”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il profilo Twitter del Napoli ha riportato alcune dichiarazioni di mister Beoni in seguito alla sconfitta dei suoi nella gara di Youth League contro il Manchester: “Abbiamo sbagliato il primo tempo, ma sono fiducioso per il futuro. I ragazzi sapranno cogliere quanto di positivo hanno fatto nella seconda frazione di gioco”.

In effetti, sotto di 5-0, gli azzurrini hanno messo a segno ben tre reti consecutive nella ripresa. Un fattore da cui vale la pena ripartire.

Ai microfoni dei giornalisti presenti, poi, Beoni ha aggiunto:

Quando si arriva in una grande città, si ha un bell’impatto. Sono stato chiamato per lavorare con questa squadra e lo sto facendo, pian piano i ragazzi assorbiranno i miei insegnamenti. Mi sono trattenuto negli spogliatoi per dire ai calciatori che è stata una giornata importante, perché hanno imparato tanto: gli è già arrivato il messaggio che lavorando come una squadra si può fare bene e si possono ottenere risultati; oggi, purtroppo, a differenza di Bologna, nel primo tempo non lo abbiamo fatto, ma è andata meglio nella ripresa. La lezione è servita, ne sono certo. Avevamo anche delle assenza a cui far fronte e abbiamo schierato ragazzi che in passato hanno giocato meno; li sto ancora conoscendo bene. I continui goal subiti un punto debole? Assolutamente sì. La prima cosa è non prendere reti, per cui il lavoro sulla linea difensiva è fondamentale. Ad oggi, la squadra fa ancora moltissima fatica sotto questo punto di vista: legge male le situazioni, ha fatto errori individuali e collettivi; ma ci stiamo lavorando. Il mio arrivo a Napoli? Sono stato contattato dal direttore e son venuto a parlare con la società. Penso che sì, Sarri sia stato importante, perché non credo che qui mi conoscessero in tanti“.

DAI NOSTRI INVIATI GENNARO DONNARUMMA E PASQUALE GIACOMETTI

Preferenze privacy