Home » News Calcio Napoli » Champions League, l'analisi verso Manchester City-Napoli

Champions League, l’analisi verso Manchester City-Napoli

Domani sera all’Etihad Stadium andrà in scena Manchester City-Napoli, per la terza giornata di Champions League.

Manchester City-Napoli / Come arriva il Napoli

Gli uomini di Sarri sono in uno stato di forma strepitoso. È ormai una squadra schiacciasassi e le 8 vittorie su 8 in campionato fanno sognare tutti i tifosi azzurri: ora vogliono lo scudetto, tenendo sempre d’occhio la Champions League.

Manchester City-Napoli / Come arriva il City

Gli inglesi fanno anche loro sul serio: ancora nessuna sconfitta da inizio stagione ad oggi. In Premier non hanno fatto bottino pieno. Questo perché la seconda giornata c’è stato il passo falso in casa contro l’Everton (1-1). In Champions, però, le due vittorie su due vedono la squadra di Guardiola in cima alla classifica.

Guardiola contro Sarri

Tiki Taka e calcio spettacolo: questo è quello che garantiranno i due allenatori che stanno mostrando attualmente il miglior gioco d’Europa. Da un lato l’ormai espertissimo Pep Guardiola, che ha portato via da Barcellona il suo gioco, trasferendolo in Germania con il Bayern prima, ed a Manchester col City poi; dall’altro Maurizio Sarri, l’allenatore più avanti d’età, ma con molte meno panchine europee del collega spagnolo.

LEGGI ANCHE:   Demme, l'agente: "Valencia? Vi spiego come stanno le cose"

Manchester City: punto di forza

Quest’anno i citizens sono davvero devastanti ed in zona offensiva sono una vera e propria macchina da gol: 29 reti siglate finora in 8 partite di Premier e 6 in Champions in soli due incontri. Lì davanti non hanno certamente problemi. Infatti, come si può vedere dall’ultimo match di Premier (vittoria per 7 a 2 contro lo Stoke), sono andati a segno ben 6 giocatori diversi.

Nel cercare il giocatore chiave, infatti, si farebbe davvero tantissima fatica, ma forse, al momento, bisogna stare veramente molto attenti a De Bruyne. Questo perché il centrocampista belga, nonostante un solo gol in Premier, è in grado di fare delle giocate decisive per mettere in porta i compagni, come testimoniano i 5 assist. Il Napoli dovrà fare molta attenzione ai suoi inserimenti ed alla sua fantastica visione di gioco.

LEGGI ANCHE:   Calciomercato Napoli, il sostituto di Politano arriva dal Bodø/Glimt

Manchester City: punto debole

I quasi 180 milioni spesi per il reparto arretrato (Ederson, Walker, Mendy, Danilo) hanno portato il Manchester City a subire solo 4 gol in 10 partite tra Premier e Champions. Però, analizzando meglio questa squadra, specialmente nella scorsa partita contro lo Stoke, si evince che gli inserimenti tra le linee e quelli dalle fasce portano più di qualche problema alla difesa inglese. Callejon e Mertens, quindi, potrebbero rivelarsi davvero decisivi in questo incontro. Stesso discorso può valere per i centrocampisti del Napoli, che con i loro inserimenti possono davvero risultare micidiali.

Ora bisogna solo aspettare il fischio d’inizio, con il Napoli che deve stare attento alla grande forza dell’avversario, ma soprattutto deve essere consapevole delle proprie qualità.

GIOVANNI ANNUNZIATA

RIPRODUZIONE RISERVATA