Tempistiche e opportunismo sbagliati

Nemmeno il tempo di rilassarsi 24 ore per la qualificazione ai gironi di Champions League, ed ecco che la bomba di mercato è deflagrata in tutta la sua potenza: Pepe Reina lascia il Napoli per andare al Paris Saint Germain?

La notizia, che i media italiani hanno dato per primi, sta trovando conferma in queste ore anche negli ambienti francesi (leggi qui). E, sebbene il portiere spagnolo abbia ancora numerosi denigratori all’ombra del Vesuvio, fare a meno di lui in questo particolare momento della stagione potrebbe rivelarsi una scelta alquanto sbagliata.

La tempistica, come purtroppo è capitato spesso al Napoli anche in passato, è stata totalmente errata. La dirigenza partenopea non è riuscita, nel corso delle ultime due stagioni, a dipingere uno scenario alternativo allo spagnolo. Rafael e Sepe sono stati quasi totalmente ai margini, entrambi non offrono quelle garanzie che una squadra d’alto profilo necessita. Fare un investimento importante l’anno scorso, ingaggiando un giovane talento che crescesse dietro Reina per poi lanciarlo in questa stagione, avrebbe rappresentato la migliore scelta.

Una seconda possibilità c’è stata al termine dello scorso campionato, quando si è capito che i rapporti tra le parti erano al minimo storico. Decidere di separarsi in quel momento, a giugno, avrebbe concesso al Napoli di prendere il nuovo portiere senza essere con l’acqua alla gola, soprattutto concedendo a Sarri di poter lavorare sin dall’inizio del ritiro con quella sicurezza che il ruolo pretende.

Invece ora, se davvero dovesse concretizzarsi la cessione dello spagnolo al Psg, il club avrebbe pochissimo tempo a disposizione per cercare un nuovo numero uno che sia all’altezza della situazione, considerando gli impegni probanti cui gli azzurri saranno chiamati quest’anno.

Senza scartare a priori l’ipotesi che, a forzare la mano, sia in queste ore lo stesso Reina, per provare a strappare al Napoli quel rinnovo che, finora, non gli è stato concesso. Semplici scaramucce in attesa del lieto fine, o una verità che potrebbe gettare un’ombra sul progetto azzurro? Entro pochi giorni la matassa dovrebbe essere sbrogliata. E la speranza è che il Napoli sappia imboccare la miglior strada possibile. Con o senza Reina.

Vincenzo Balzano

Twitter: @VinBalzano

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI