shinystat spazio napoli calcio news Hamsik: "Crediamo allo scudetto: abbiamo un vantaggio sulla Juve! Andare via? Solo per il Milan ci pensai, ma ero giovane. Alla Juve mai"

Hamsik: “Crediamo allo scudetto: abbiamo un vantaggio sulla Juve! Andare via? Solo per il Milan ci pensai, ma ero giovane. Alla Juve mai”


Marek Hamsik, capitano del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista ai taccuini del Corriere della Sera, soffermandosi su diversi argomenti. Questi i passi salienti:

“Il mio approccio calmo è la mia forza, anche se dall’esterno può sembrare debolezza. Non bisogna per forza urlare per dimostrare di essere un leader. Io la fortuna del Napoli? Bisogna vincere per dire certe cose. Questo può essere l’anno giusto, il nostro calcio è riconosciuto da tutti. Siamo un gruppo molto forte, possiamo farcela. Sono a Napoli da tanto tempo, non posso nascondermi: l’ambizione è quella di regalare il tricolore ai nostri tifosi che mi hanno adottato”.

“Sarri cauto sullo scudetto? È il suo ruolo, lo fa per tenere tutti coi piedi per terra. Ci sono tanti ostacoli, lo sa, e quindi vuole abbassare il tiro. Lo sappiamo anche noi che sarà dura vincere, ma vogliamo provarci. E poi abbiamo un vantaggio: la Juventus ha ceduto Bonucci, che è un calciatore di grande personalità. Possiamo approfittarne. Anche se i bianconeri restano la squadra da battere”.

“Chi tempo di più tra Roma, Inter e Milan? Tutte grandi squadre, ma d’istinto dico Inter: hanno preso Spalletti, un grande allenatore che fa sempre bene. Poi bisogna vedere Di Francesco quanto tempo impiegherà a far girare la Roma. Lasciare Napoli? Qui sono sempre stato bene, perché dovrei andare via? Chi va via si pente sempre. Qualche titubanza l’ho avuta per il Milan, ma ero giovanissimo. Mentre alla Juve non ci ho mai pensato. Basta guardare quanto accaduto al Pipita”. 

“Nell’operazione con il Milan c’era Raiola. Ma capì che non avrei mai lasciato il mio procuratore storico, e mi ha lasciato tranquillo. Io bandiera del Napoli? Questa è la mia seconda casa. Sono orgoglioso di essere l’idolo dei nostri tifosi. Rapporto con De Laurentiis? Non è una persona facile, ma chi lo è? Ha grandi qualità imprenditoriali. Mi ha sempre accontentato. Il più forte del Napoli? Insigne ha qualità impressionanti”. 

Preferenze privacy