shinystat spazio napoli calcio news Saurini: "Oggi è emersa la qualità del gruppo contro un ottimo avversario. Raggiunto un grande obiettivo, merito di tutti. Su Leandrinho e Zerbin..."

Saurini: “Oggi è emersa la qualità del gruppo contro un ottimo avversario. Raggiunto un grande obiettivo, merito di tutti. Su Leandrinho e Zerbin…”


L’allenatore della Primavera del Napoli, Giampaolo Saurini, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria sul Bari che ha sancito la qualificazione degli azzurrini agli Ottavi della Viareggio Cup: “Oggi abbiamo fatto una prestazione sopra le righe contro una squadra che ci ha dato filo da torcere. E’ venuta fuori la qualità, il carattere di questa squadra. Siamo riusciti a raggiungere una qualificazione che per noi è un risultato importantissimo. Leandrinho? Beh, è un ragazzo di grande qualità. Il primo goal è stato da giocatore importantissimo, stiamo cercando di recuperarlo dopo tutto il tempo in cui è stato fermo. Siamo felici di averlo a disposizione.

 

“Le condizioni di Zerbin? Oggi è stata una gara maschia, in cui sono venute fuori intensità e fisicità, il ragazzo ha dato tutto. Ha accusato qualche dolore. Abbiamo un paio di giorni per recuperare e vedremo. Russo? Abbiamo alternative molto valide, in tutti i ruoli. Siamo un gruppo molto valido e raccogliamo adesso quanto seminato in questi due anni. Zerbin da prima punta? Giocando in questo modo, con il tridente leggero non dobbiamo dare punti di riferimento. Questo può essere un punto di forza. Margini di crescita? Nella gestione della palla, delle situazioni, concretizzare tutte le palle goal che ci sono capitate. Dobbiamo fare un plauso a tutti i ragazzi, allo staff medico, ai collaboratori. In questa settimana sono stati tutti importantissimi, soprattutto per il recupero dei giocatori, le motivazioni. Abbiamo lavorato d’equipe e raggiunto il risultato che ci eravamo prefissi.

 

“Un giudizio su questi mesi? Siamo diventati squadra, eravamo una squadra non all’altezza, ora siamo una squadra che rispetta concetti e dettami. Ci basiamo sul lavoro della prima squadra e seguiremo questa linea sempre e comunque. E’ giusto che i ragazzi abbiano i giusti meriti, così tutto lo staff. Si lavora per far crescere il gruppo ed è giusto che si festeggi questo risultato importantissimo. Obiettivi? Non ci poniamo limiti, giochiamo partita dopo partita. Ricordo la Youth League, dopo la gara con la Dinamo ci davano tutti per spacciati poi ce la siamo giocata fino alla fine. Un passaggio fondamentale è che tutto vada avanta step dopo step”.

 

Dal nostro inviato a Seravezza (LU), Dario Lombardi

 

Preferenze privacy