shinystat spazio napoli calcio news Conferenza Sarri: "Giocando così non potremo puntare ad obiettivi importanti. Voglio difendere la Roma contro la Lega. Ho visto alcuni giocatori con la giusta reazione"

Conferenza Sarri: “Giocando così non potremo puntare ad obiettivi importanti. Voglio difendere la Roma contro la Lega. Ho visto alcuni giocatori con la giusta reazione”


Battuto l’Empoli in sofferenza per 3-2, il tecnico azzurro Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa ed ha analizzato il calo della squadra nel secondo tempo.

Ecco come il tecnico azzurro ha analizzato la gara del Castellani: “Come disse uno che giocava con me ‘siamo fatti così’. Rientriamo dopo un 3-0 e consideriamo la partita chiusa. Siamo diventati passivi, è un nostro limite e ci stiamo lavorando, sperando che sia un problema quantomeno limitabile se non estirpabile. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo in un campo storicamente ostico, col primo caldo stagionale e un campo molto diverso da come me lo ricordavo, molto più lento. Una squadra che ha giocato gli ultimi 20 minuti come li abbiamo giocati noi non può avere obiettivi importanti, se ti ricapitano in stagione la partita non la vinci”.

Rigore contro? “Stavo parlando con la panchina non l’ho visto”. 

Problema a giocare alle 12:30? “C’è mezzogiorno e mezzogiorno, a gennaio è diverso da aprile e marzo. Con il Cagliari c’erano temperature diverse e il risultato lo ha dimostrato, la temperatura fu più disturbante per loro. Se oggi era più assolato diventava un inferno, ti ritrovi a giocare in un forno. Il differenziale delle temperature basse delle scorse partite lo senti. Mi rompe un po’ i coglioni. Che rispetto c’è per il Napoli che affronterà il Sassuolo nell’ultimo anticipo di mezzogiorno della Serie A? Che rispetto c’è per la Roma che ha dovuto affrontare Napoli e Lazio prima del Lione? Ha dominato 3 tempi su 4 col Lione e sono usciti. L’eliminazione dei giallorossi è colpa della Lega. Spalletti è stato un signore a non dirlo e voglio dirlo io: completa responsabilità della Lega calcio“.

Reazione dei calciatori dopo il 3-2?  “Un allenatore deve stare zitto per vedere quale giocatore ha la mentalità giusta. Chi rientra dopo il 3-2 tirando un paio di madonne ha la mentalità giusta. Qualcuno c’è stato che era furioso, speriamo che il gruppo si aggrappi a quei 2/3″.

Sosta? Non arriva nel miglior momento, siamo in un periodo grandioso dal punto di vista fisico e spezzare il campionato per altro per non far rifiatare i giocatori ma per mandarli in nazionale è sbagliato”.  

Empoli squadra scarica? “Oggi ho visto una squadra che non si è arresa e le componenti per mollare c’erano tutte. Rispetto al mio Empoli non hanno la stessa qualità, ma credo che non si ritroveranno nella lotta per non retrocedere. Loro non devono pensare a questo perché inconsciamente ti limita”.

 

 

Preferenze privacy