shinystat spazio napoli calcio news I giovani del centrocampo sono l'oro di Napoli: ora valgono 100 milioni

I giovani del centrocampo sono l’oro di Napoli: ora valgono 100 milioni


Il Napoli guarda al presente e al futuro. Soprattutto nel centrocampo, con giocatori fortissimi e giovanissimi. Parliamo, ovviamente, di Rog, Zielinski e Diawara.

Come scrive Il Mattino, oggi i tre giocatori insieme valgono (almeno) 100 milioni. Quando Giuntoli e De Laurentiis li hanno presi erano giocatori di prospettiva, ma adesso sono già qualcosa di più. Sono ancora in giovanissima età (tutti e tre insieme fanno 62 anni, solo 4 in più di Maurizio Sarri) e c’è un futuro radioso che li attende. Un plauso va fatto al Napoli, che ha affidato le chiavi del centrocampo a tre 20enni.

Zielinski sembrava ad un passo dal Liverpool, aveva fatto anche la foto con la maglia dei Reds. Poi però il rilancio del Napoli, e un acquisto (da 18 milioni) che sembrava ormai insperato viene portato a casa. Andrea Carnevale lo scovò in Polonia, e affermò: “E’ così bravo che non ho nemmeno capito se è destro o sinistro“.

Situazione complicata anche quella di Diawara: pur di essere ceduto decise di non tornare a Bologna. I rossoblu capirono che dietro quei capricci c’era il forte interesse del Napoli, che alla fine lo acquistò per 15 milioni.

Infine Rog: il suo acquisto è avvenuto gli ultimi giorni di mercato. Il Napoli ha speso 14 milioni per quello che in patria viene considerato l’erede naturale di Luka Modric. 

In tutta Europa ci sono Under 23 fortissimi: Alli del Tottenham, Sané del Manchester City, Saul Niguez dell’Atletico Madrid. Ma ora ci sono anche Zielinski, Diawara e Rog. I tre azzurri hanno accresciuto esponenzialmente le proprie valutazioni. Zielinski oggi vale almeno 40 milioni, così come Diawara ne vale già 35. E poi Rog, che oggi vale almeno il doppio di quanto fu pagato.

No, non avete sbagliato i conti: 40+35+28 fa 102. Oggi i tre gioielli del Napoli, pagati solo qualche mese fa (complessivamente) 47 milioni, oggi hanno delle valutazioni nettamente maggiori. E il merito va dato a Sarri. Nonché, ovviamente, al loro incredibile talento.

Preferenze privacy