shinystat spazio napoli calcio news Saurini fiducioso: "Vogliamo far bene al Viareggio. Il nostro obiettivo è crescere giovani che possano tornare utili a Sarri"

Saurini fiducioso: “Vogliamo far bene al Viareggio. Il nostro obiettivo è crescere giovani che possano tornare utili a Sarri”


L’allenatore della Primavera del Napoli, Giampaolo Saurini, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss tornando sulla gara pareggiata per 1-1 con il Camioneros al Torneo di Viareggio e toccando anche tanti altri argomenti. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli:

Giocare questo torneo è sempre molto bello e ti può lasciare sempre qualcosa. La gara è stata condizionata da un terreno di gioco non all’altezza e che non ha aiutato le nostre caratteristiche. Il Camioneros l’ha messo sull’aggressività e hanno sfruttato il loro fisico. Anche l’espulsione alla fine del primo tempo ha poi condizionato la partita.

Leandrinho? A gennaio sono arrivati giocatori importanti che hanno innalzato il livello della squadra. Peccato soprattutto per Leadrinho che è infortunato e certamente non lo rischieremo per gare come queste. Il Viareggio deve servire alla crescita di tutta la squadra e magari per provare anche ragazzi che fin qui hanno giocato di meno. Inoltre sono arrivati altri due giocatori, uno in prestito dal Carpi classe 2000 (Mezzoni, ndr) e uno dal Prato (Delly, ndr).

Delly Marie-Sainté è un ragazzo dal fisico importante che credo possa certamente aiutare la nostra squadra. Certo, inserirsi nella nostra linea difensiva non è semplice perché noi giochiamo di reparto, seguendo i dettati della prima squadra. Sicuramente però ci potrà dare una mano per il resto della stagione.

Però mi piace ricordare anche tanti altri giocatori che negli anni abbiamo lanciato: Luperto, Bifulco, Dezi. Sono solo alcuni nomi di giocatori che sono passati dal nostro settore giovanile e che credo presto potranno tornare utile alla prima squadra. Il nostro obiettivo è proprio questo: così come è successo con Milanese che ha già avuto qualche convocazione con mister Sarri.

Domani torneremo in campo e affronteremo la Rappresentativa di Serie D, una squadra difficile da affrontare. Basti pensare che Zerbin avrebbe giocato con questa formazione, che ogni anno lancia tanti giovani interessanti“.

Preferenze privacy