shinystat spazio napoli calcio news Sarri: "Senza Higuain e Milik abbiamo un punto in meno dello scorso anno. Pavoletti non appariscente ma utile. Mertens? Follia ignorare 19 gol"

Sarri: “Senza Higuain e Milik abbiamo un punto in meno dello scorso anno. Pavoletti non appariscente ma utile. Mertens? Follia ignorare 19 gol”


Al termine della gara vinta 3-0 con il Crotone ha parlato il tecnico azzurro Maurizio Sarri, che ai microfoni di Mediaset Premium ha commentato così la vittoria:“Oggi era una partita difficile perché negli ultimi dieci giorni abbiamo affrontato roma Juve e Real. Poteva essere una partita di down nelle emozioni e nelle sensazioni nervose, ma non lo è stato. Abbiamo fatto una partita di buon livello”.

“L’obiettivo è quello di fare il massimo e il resto verrà di conseguenza, stiamo viaggiando a circa2.5 punti a partita. Abbiamo perso un giocatore che lo scorso anno faceva 2 gol a partita ed anche Milik, ma abbiamo solo un punto in meno dello scorso anno, a tutte queste cose va aggiunto che abbiamo avuto anche una Champions molto dispendiosa”. 

Pavoletti? “Non ha fatto male, non è appariscente dal punto di vista tecnico, ma fa un lavoro sporco che spesso non si vede. Inoltre ha giocato lo spezzone della gara più difficile. Quando si sono aperti gli spazi gli ho preferito Mertens che ha più gamba. Perché Milik? Gli manca ancora un pizzico di brillantezza, mentre Leonardo aveva bisogno di campo per riprendersi”.  

Sugli episodi da moviola: “Manca un rosso a Rog? Marko difende molto di intensità, e quando è già ammonito diventa a rischio. Anche per questo, già a fine primo tempo avevamo deciso di fargli fare soltanto 10 minuti per poi sostituirlo”. Rigore Hamsik generoso? “Dico solo che c’era un rigore poco dopo su Mertens non concesso”.

Possibile vedere due punte insieme? “Cambiare lo schieramento offensivo migliore del campionato può essere una soluzione a partita in corso ma difficilmente ipotizzabile dall’inizio”.

Queste invece le parole del tecnico livornese ai microfoni SKY:

“Avevamo speso tantissimo tra Roma e Real Madrid. Avevamo speso molte energie mentali. Oggi però abbiamo fatto bene abbiamo controllato la partita”. Turnover? “Ne avevamo cambiati cinque contro il Chievo. La partita contro il Real è stata dispendiosa non solo per l’aspetto fisico ma anche mentale ed emozionale. Oggi era necessario dopo la Champions”.

Mano tesa verso il presidente? “Non ho mai tirato indietro la mano”.

Possesso palla Napoli: “Secondo me in certi momenti della partita i miei si divertono e perdono di vista l’obiettivo. La mia sensazione è che ad un certo punto il nostro possesso fosse poco concreto e poco cattivo. In passato quando abbiamo giocato così abbiamo perso punti”.

Mertens centravanti ha rovinato il recupero di Milik? “Dopo 4 mesi e mezzo non ho mai visto nessuno riprendersi velocemente. Sarebbe follia ignorare un attaccante che ha fatto 19 goal, Mertens rappresenta una soluzione importantissima. Certo con i tre piccolini insieme rischiamo di prendere qualche ripartenza in più”.

Preferenze privacy