shinystat spazio napoli calcio news Sarri: "Abbiamo messo in difficoltà i campioni del mondo, abbiamo dimostrato di poter competere a certi livelli: questa è una botta di fiducia! Sulla partita e Sergio Ramos..."

Sarri: “Abbiamo messo in difficoltà i campioni del mondo, abbiamo dimostrato di poter competere a certi livelli: questa è una botta di fiducia! Sulla partita e Sergio Ramos…”


Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha parlato a Premium Sport. Queste le sue parole: “Sergio Ramos è un fuoriclasse su certe situazioni, ogni anno segna 7-8 di questi gol. Questa è una situazione che può succedere spesso, sia se lo marchi ad uomo, sia se lo marchi a zona. Fisicamente a queste squadre concediamo, o li teniamo lontani dalla nostra area o sennò abbiamo problemi. Abbiamo giocato cinquantacinque minuti molto bene, poi per tenere quel ritmo serviva una condizione mentale ottimale ma quei due goal ci hanno tolto motivazioni e stimoli, tenere intensità diventava impossibile. 

Noi abbiamo messo in difficoltà i campioni del mondo, giocando un secondo tempo col centrocampista più vecchio che era un ’94: c’è la senazione che si può diventare competitivi come il Real, la squadra è giovane ed ha futuro. L’ultimo passo è il più difficile, ma penso che questo gruppo possa farcela. Abbiamo affrontato una squadra fortissima, in queste situazioni ci vorrebbe anche tantissima fortuna per tenere in bilico la qualificazione. Il 2-0 ci avrebbe dato benzina, il fatto di averli messi sotto anche in maniera evidente, ci lascia ben sperare.

Ramos non era il problema principale, ha un impatto fisico anche diverso, in certe situazioni possiamo pagare. Nel primo tempo siamo stati bravi a tenerli lontani nell’area, ma dopo questi due gol in cinque minuti siamo crollati: sul secondo siamo stati sfortunati per la deviazione di Mertens che mi sembra ci sia stata. La squadra deve crescere ed i nostri, con qualità e fisicità, sono giocatori da 120 milioni. Abbiamo una formazione giovanissima, dobbiamo dimenticare l’amarezza del risultato perché la squadra fa sperare, ben sperare. Ramos? Nel 2005 lo so, l’ha preso Sacchi (sorride con Sacchi in studio, n.d.r). Ma so anche che ha insistito molto per prenderlo! Cosa aspettarsi? Per noi questa è una botta di fiducia, per 55′ abbiamo dimostrato di poter reggere ad altissimi livelli! (tutta la Premium Arena applaude)”.

Poi qualche battuta con Careca: “Mister, complimenti! Penso che c’è mancata cattiveria, in certi contatti ci vogliono nervi saldi e la squadra poteva tenere più il contatto, perché Ramos ha un ottimo tempo nello stacco” – Sarri risponde: “È mancata aggressione nella palla, se attacco nel punto più alto possibile chiaramente vado allo scontro fisico con l’avversario e probabilmente riesco a non tenerlo in equilibrio”.

Preferenze privacy