shinystat spazio napoli calcio news Napoli Marko Rog: ora chi ha il coraggio di lasciarlo in panchina?

E ora chi ha il coraggio di lasciare in panchina Marko Rog?


NAPOLI MARKO ROG/ Vittoria fondamentale quella del Napoli all’Olimpico. La Roma è la diretta concorrente per il secondo posto. Il 2-1 allontana le inseguitrici e avvicina gli azzurri ai giallorossi che dopo il derby perdono di nuovo. Se le prime pagine sono state dedicate ai due grandi protagonisti, Dries Mertens e Pepe Reina, c’è un oscuro lavoratore che ha brillato più in disparte. Si tratta di Marko Rog, un calciatore silenzioso, meno appariscente ma altrettanto efficace. Il centrocampista era arrivato dalla Dinamo Zagabria per 14 milioni di euro. Un affare per un talento classe 1995, già nazionale croato. Un affare che, fino a poco tempo fa, sembrava solo un fantasma.

NAPOLI MARKO ROG: DE LAURENTIIS AVEVA RAGIONE?

Lo scarso utilizzo di Marko Rog in passato era stato uno dei temi caldi del post-Madrid. Aurelio De Laurentiis aveva velatamente (eufemismo) accusato l’allenatore di utilizzare poco i nuovi acquisti. In sintesi: la rosa era completa, i giocatori avevano qualità, perché non schierarli? “Ogni anno spendo e mi troverò a fine stagione con molti giocatori che non avranno mai giocato“, aveva affermato il patron azzurro. Da quel momento il croato ha iniziato a trovare spazio. Sarri ha ceduto davanti alle pressioni di De Laurentiis? Difficile da dire ma il presidente, in fondo, è il proprietario del club.

CHI HA IL CORAGGIO DI LASCIARLO FUORI?

Complice l’infortunio di Allan Marques, Rog ha finalmente trovato una certa continuità. Continuità guadagnata attraverso grandi prestazioni, prima contro la Juventus e poi contro la Roma. Il croato ha dato, oltre che tanta qualità, anche una sorprendete fisicità in mezzo al campo. Dimostrando di riuscire tranquillamente nei contrasti contro difensori di un certo spessore come Chiellini e Manolas.

A questo punto i dubbi, e le scelte, aumentano per Maurizio Sarri. Da una parte un centrocampista in forma come Rog, dall’altro uno che garantisce maggiore copertura ma che torna da un infortunio, cioè Allan. Senza dimenticare la classe sopraffina di Zielinski, apparso un po’ in deficit fisico nelle ultime settimane. Alla luce delle ultime prestazioni la domanda è d’obbligo: con il Real Madrid sarebbe giusto dare ancora spazio a Marko Rog?

RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca QUI per scaricare la nostra app per IOS e Android

Preferenze privacy