shinystat spazio napoli calcio news Roma Napoli, due squadre che giocano... all'attacco

Roma Napoli, due squadre che giocano… all’attacco


Roma Napoli sarà la sfida tra due attacchi formidabili.

Come ricordo il Corriere dello Sport, i giallorossi nel 2016 sono stati la squadra più prolifica, ma solo a +1 gol dal Napoli. Negli ultimi mesi la squadra di Sarri ha scavalcato quella di Spalletti in fatto di gol.

ROMA NAPOLI, L’ANALISI SULL’ATTACCO GIALLOROSSO

La Roma adesso è a 57, a -3 dagli azzurri: le sue reti sono distribuite tra 10 giocatori (Dzeko, Salah e Nainggolan, insieme, hanno segnato addirittura 37 gol: ad eccezione di Perotti, gli altri segnano poco). I giallorossi segnano più facilmente in casa: 36 reti all’Olimpico, 21 in trasferta. Il Napoli, invece, vanta il primato di gol in trasferta.

La Roma, oltre ad avere il record di legni colpiti (12), è anche la squadra che ha avuto più rigori a favore (ancora 12, di cui 10 realizzati: 7 da Perotti, 2 da Totti e uno da Dzeko). Per quanto riguarda i tiri, Dzeko è quello che prova più volte la conclusione (67 in tutto), quasi più di tutti gli altri attaccanti messi insieme. Per quanto riguarda la posizione dei gol, solo 7 sono arrivati da fuori area.

 

A ottobre i gol dei migliori marcatori della Roma (Dzeko, Salah, Nainggolan) hanno permesso ai giallorossi di espugnare il San Paolo.

ATTACCO AZZURRO DA GOLEADA

L’attacco della Roma è forte, ma quello del Napoli non scherza. Quando gli azzurri giocano come sanno, spesso finisce in goleada. Lo sanno bene Fiorentina e Chievo (3 gol a testa), il Cagliari (5 gol) e, ovviamente, il Bologna (ben 7 gol realizzati dagli azzurri).

Inutile dire che il perno dell’attacco del Napoli è diventato Mertens, che ha siglato ben 9 gol in trasferta. Gli altri due gioielli dell’attacco, Insigne e Callejon, hanno messo a segno 6 gol a testa fuori casa: insieme il trio delle meraviglie conta ben 21 gol in trasferta.

Il Napoli ha il gol nel DNA: con Benitez si arrivò, tra tutte le competizioni, arrivò a 104 gol. Con Sarri lo scorso anno ha fatto addirittura meglio, arrivando a 106, di cui 80 in campionato. Al momento gli azzurri sono a 60 in Serie A, a 20 gol dal proprio record. E batterlo sarebbe importantissimo, perché segnare tanto potrebbe dire arrivare in Champions League.

Preferenze privacy