shinystat spazio napoli calcio news Sarri in conferenza: "Stiamo concedendo troppo, dobbiamo crescere nella gestione di certi momenti"

Sarri in conferenza: “Stiamo concedendo troppo, dobbiamo crescere nella gestione di certi momenti”


Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri ha parlato al termine della sfida contro la Fiorentina nella consueta conferenza stampa. Queste le sue parole, raccolte dalla nostra redazione.

Aspetti da migliorare. “L’arrabbiatura è dovuta al fatto che non si può andare in vantaggio e prendere gol dopo 50 secondi. Non mi è andato giù questo aspetto, è vero che Bernardeschi ha fatto un gol straordinario, ma ha fatto 40 metri palla al piede indisturbato. La Fiorentina stasera ha giocato con convinzione, ma gli abbiamo dato anche noi un po’ di entusiasmo. Ne siamo venuti fuori, il che può lasciare la sensazione che siamo stati fortunati, ma il pareggio è meritato. Prendiamo gol che sono un misto tra bravura avversaria e sfortuna e cazzate. C’è sempre una deviazione, una prodezza, ma alla fine c’è sempre qualcosa di nostro. Dobbiamo crescere nella gestione di certi momenti”.

Difesa e Kalinic. “Albiol e Koulibaly hanno maggior minutaggio fin dalla scorsa stagione, sono di grande affidabilità. Stiamo predendo gol di varie versioni, anche difficili da valutare e correggere. In certi momenti abbiamo la testa un po’ leggera. Kalinic? Io avevo la sensazione che o era rigore o simulazione: Orsato era lì a 5 metri dall’azione e ha avuto le sue ragioni per valutarlo così”.

Poche attenuanti. “Stasera è stata una partita godibile da spettatori neutrali. A centrocampo abbiamo perso le posizioni con troppa facilità, concedendo troppe ripartenze. Sulla seconda palla avevano troppi giocatori tra le seconde linee; è stata una partita dove la difesa ha più attenuanti della difesa”.

Errori. “Io non mi baso sul risultato, mi baso sul fatto che questa squadra esce dal campo raccogliendo meno, chiamatela come vi pare, ma ci manca la cazzimma. Facciamo un sacco di cazzate, nel momento della partita dove servono 5 minuti di rabbia tutto ciò ci manca. È comunque bello vedere il Napoli, che è una squadra divertente e piacevole da vedere”.

Preferenze privacy