shinystat spazio napoli calcio news Torino, Mihajlovic: "Il Napoli ha meritato la vittoria, non ci hanno fatto fare il nostro gioco"

Torino, Mihajlovic: “Il Napoli ha meritato la vittoria, non ci hanno fatto fare il nostro gioco”


Il tecnico del Torino Sinisa Mihajlovic ha rilasciato alcune dichiarazioni a fine gara. Ecco le sue parole.

SKY – “Faccio i complimenti al Napoli che ha meritato la vittoria, sono forti e se lasci spazi ti fanno a pezzi. La partita è finita nel primo tempo, dopo abbiamo provato a tenerla viva, ma questa sconfitta è meritata e ci offre la possibilità di ricostruirci più forti di prima”.

mihajlovic-torino-conferenza

“Oggi abbiamo fatto 3 gol ed avuto altre occasioni, ma la partita è finita sul 3-0. I primi due sono arrivati da azioni che abbiamo preparato e fatto vedere, poi il terzo ci ha stroncato. Ci pressavano alti e non siamo riusciti a fare il nostro gioco per merito loro, ma abbiamo messo anche del nostro”.

“Io posso capire di subire su un’invenzione loro, ma pur sapendo i movimenti di Callejon abbiamo subito il primo gol. Allo stesso modo anche sul raddoppio abbiamo dormito, quando è così ti dispiaci perché comunque hai subito su cose che già sapevi”.

“Ci dispiace aver perso contro Napoli e Juventus, ma il mio rimpianto è aver perso contro la Sampdoria. Quelli sono punti da non perdere. Contro la Juve abbiamo fatto un’ottima gara, oggi non abbiamo giocato il primo tempo perché siamo stati troppo timidi e poco concentrati, sbagliando tanti passaggi in uscita. Quando giochi con queste squadre ti puniscono“.

RAI – “Prima di tutto faccio i complimenti al Napoli perché hanno meritato di vincere, sono fortissimi poi se gli lasci campo ti distruggono. Sono anche meglio della Juve sotto il punto di vista del gioco. I giocatori sapevano cosa avrebbero fatto quelli del Napoli, e l’avevamo preparata per fermarli. Capisco prendere gol per un giocata del singolo, ma i nostri non ci stavano proprio con la testa. Al contrario di altre volte questa sconfitta è meritata. A volte bisogna rompersi per capire di che qualità si è fatti, adesso pensiamo alla gara di Genova. Iago in panchina? Tutte le mie scelte sono fatte per vincere la gare, non per non perderle. Sapendo che il Napoli è una delle pochissime squadre che ti costringe a giocare di ripartenza, volevo un giocatore di gamba diverso da Ljajic”.

PREMIUM – “Abbiamo sempre fatto bene nei primi tempi in precedenza. Faccio i complimenti al Napoli perché ha meritato la vittoria, se regali occasioni e spazi ti fanno a pezzi. Abbiamo preso tre goal in nove minuti dove abbiamo dormito. La partita è finita là. Sapevamo cosa avrebbero fatto su calci d’angolo, accelerazioni e altro ma non siamo stati attenti. Nel secondo tempo abbiamo cercato di rimediare, questa sconfitta è stata meritata. Bisogna rompersi per capire di che materiale si è fatti. Dobbiamo pensare al Genoa e cercare di vincere. Zappacosta per Iago? Le mie scelte sono fatte per vincere, non per non perdere. Il Napoli ti costringe a giocare di conseguenza, noi ci dovevamo difendere bassi e mi serviva un giocatore con la gamba per ripartire. Ljajic e Iago hanno le stesse caratteristiche, si fanno raggiungere quando hanno 40-50 metri di campo da percorrere. Zappacosta ha più gamba. Perdere contro Juve e Napoli ci può stare, sono più forti di noi. Il mio rammarico è aver perso con la Samp, quelli sono punti da non perdere. Dobbiamo capire le partite da vincere per forza. Giocando con le squadre forti paghi ogni minima disattenzione. Abbiamo preso 10 goal nelle ultime tre partite. L’allenatore deve seguire le sue idee. Peggio del primo tempo non potevamo fare, ho detto ai ragazzi di andare in campo nel secondo tempo tranquilli. Fase difensiva? Riguarda tutta la squadra, non solo i quattro difensori, cominciando dai nostri attaccanti. Quando una squadra vince o perde non è merito o colpa di uno ma di tutti. Dobbiamo intervenire sul mercato in tutti i reparti”.

Preferenze privacy