shinystat spazio napoli calcio news Spazio Napoli con Julie/ Apuzzo, ex allenatore Primavera: "Zielinski erede di Hamsik. Vi dico chi è insostituibile nel Napoli"

Spazio Napoli con Julie/ Apuzzo, ex allenatore Primavera: “Zielinski erede di Hamsik. Vi dico chi è insostituibile nel Napoli”


Nel corso della trasmissione “Spazio Napoli con Julie” è intervenuto l’allenatore Ernesto Apuzzo. L’ex allenatore della primavera azzurra (2007-2009) ha commentato la prestazione di Marek Hamsik contro l’Inter e l’importanza di Raul Albiol all’interno dello scacchiere. Queste le sue parole: “La prestazione di Hamsik? Prima di tutto una persona umanamente favolosa. Quando lo ho conosciuto è sempre stato disponibile. Ha rifiutato tanti grandi club per stare con noi, questo gli fa onore. Sta acquisendo una maturità importante. Ci sta prendendo per mano e speriamo continui così. Zielinski e Hamsik? Io credo che Zielinski possa essere l’erede di Hamsik. Hanno caratteristiche diverse, il polacco ha un cambio di passo diverso. Campionato del Napoli? Siamo partiti col -4, l’infortunio di Milik brutto colpo. Speriamo di correre ai ripari, il 4 gennaio l’attaccante deve essere a disposizione.

“ALBIOL UN LEADER INDISPENSABILE”

Gabbiadini? Credo debba andare via, secondo Sarri non ha le attitudini fisiche per fare la prima punta. Chi è insostituibile? Albiol ci è mancato tantissimo, lui è il leader della difesa. Maksimovic? Io non avrei speso 25 milioni per lui. Ma Albiol è fondamentale, quando manca lui manca la regia. Differenza con la Juventus? Inutile negarlo, il fatturato fa la differenza. Con quei soldi puoi permetterti tanti giocatori importanti. Partita con l’Inter? Quando il Napoli gioca così non ce ne è per nessuno. Chi colpisce per primo colpisce due volte, abbiamo iniziato subito bene. Tonelli? A me piace, ho più dubbi sui 25 milioni per Maksimovic, con quei soldi prendo un attaccante. Cambi tattici? Credo che il 4-3-1-2 non lo vedremo tanto facilmente, limita giocatori come Insigne. Balotelli? Sopravvalutato grazie al procuratore, un tempo pensavo avrebbe potuto farci divertire. Ma poi chi è causa del suo male pianga se stesso. Contro il Benfica? Bisogna migliorare l’aspetto mentale, all’andata stavamo vincendo e abbiamo rischiato di perderla.

“A GENNAIO PRENDEREI DOLBERG”

hamsik in azione

hamsik in azione

Milan o Roma per il secondo posto? C’è la mano di Montella ma un Milan sopra il Napoli è assurdo. Mertens o Insigne in coppa? L’alternanza è importante ma per martedì spero in Gabbiadini. Con l’Inter lo ho visto più presente, forse era più arrabbiato. Io non credo andrà via a gennaio. Chi prenderei? Mi piace Muriel, non è prima punta ma si muove meglio di Gabbiadini. ma smettiamola di ragionare da provinciale, a prescindere da come andrà martedì tu devi prendere un attaccante. Pavoletti? Non ha senso prenderlo a certe cifre, io andrei a prendere Dolberg. A Napoli non si vince? Con i giovani no ma mettendo ogni anno un tassello importante qualcosa può accadere. Certo serve anche una migliore struttura societaria. Settore giovanile? Allenai una squadra costata 31.000 euro, avevamo Insigne, Sepe, Maiello. Senza infrastrutture però ti rubano i giocatori le altre squadre“.

 

Preferenze privacy