shinystat spazio napoli calcio news IL MATTINO/ Immobile: "Quest'estate ero vicino al Napoli. Nel 4-3-3 di Sarri mi sarei divertito molto. Insigne? Ne uscirà"

IL MATTINO/ Immobile: “Quest’estate ero vicino al Napoli. Nel 4-3-3 di Sarri mi sarei divertito molto. Insigne? Ne uscirà”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ciro Immobile, attaccante di Torre Annunziata attualmente in forza alla Lazio, ha rilasciato una lunga intervista ai taccuini de Il Mattino, soffermandosi sul suo amore per il Napoli e sul momento personale che vive con la maglia biancoceleste. Questi i passaggi più interessanti: “Il Napoli giocava in C quando mio padre mi portò allo stadio. In attacco c’erano Pozzi, Calaiò e Sosa. Ora se penso che si giocano il passaggio del turno in Champions… Ma, attenzione, nel mio cuore c’è soprattutto il Savoia”. 

Come mi sarei visto nel 4-3-3 di Sarri? Il Napoli gioca un calcio che permette all’attaccante centrale di calciatre almeno 6-7 volte in una partita, con degli esterni che sono il sogno di ogni attaccante. Mi sarei divertito. Gabbiadini sofferente? La gente si aspetta tanto, l’anno scorso era offuscato da un mostro sacro, ma anche in quel caso si fece trovare pronto. La vita degli attaccanti è strana, capita di vivere momenti in cui nulla gira nel verso giusto”.

immobile-insigne-italy_pg1d0sqntaqm13fskrxyq55bjIo vicino al Napoli questa estate? Se n’è parlato nelle ultime due estati, in quest’ultima c’è stato qualcosa in più. Ma alla fine l’arrivo alla Lazio mi ha reso felice. Solo due volte al San Paolo? Sì, perché col Toro ero squalificato. Ma quello che mi preme di più è di aver segnato una sola rete al Napoli, tra l’altro al Marassi. Non so se proverò particolari emozioni”. 

Il momento di Insigne? Lorenzo è un campione, e sente un po’ il peso di indossare la maglia della sua città. Da napoletano non è semplice farlo. Dovrà uscirne da solo da questo momento, ma sono certo che ci riuscirà perché ha una grande forza. Il Napoli cosa deve temere della Lazio? La nostra spensieratezza. Siamo al quarto posto, ma vogliamo ancora stupire, seguendo questa strada”. 

 

Preferenze privacy