shinystat spazio napoli calcio news Napoli, serve ritrovare incisività in attacco! Troppa differenza tra occasioni create e reti realizzate

Napoli, serve ritrovare incisività in attacco! Troppa differenza tra occasioni create e reti realizzate

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Se un difetto ce l’ha questo Napoli è quello di non riuscire a finalizzare le tante occasioni che in ogni singolo match vengono fuori dalla manovra avvolgente. Un limite forte per una squadra che potenzialmente potrebbe chiudere le gare nel giro di poco tempo. E invece gli uomini di Sarri si ritrovano a soffrire praticamente contro chiunque, soprattutto perché gli avversari – a differenza degli azzurri – sfruttano le poche occasioni concesse dalla retroguardia partenopea.

Un limite, si diceva, che non può essere dettato solo dalla mancanza forzata di Milik o dalle caratteristiche di Gabbiadini che male si sposano con i tempi di gioco del Napoli. Ovviamente, perdere un attaccante da sette reti in nove gare tra campionato e Champions League non semplifica la vita ai partenopei da un punto di vista realizzativo. Ma è altrettanto vero che manca un po’ di fame da parte di chi – attualmente – ha il compito di sostituire l’attaccante polacco.

insigne napoli besiktasNon solo Gabbiadini sembra incapace di reggere il ritmo realizzativo di Milik. Anche Insigne non va: l’attaccante napoletano continua a non trovare la via del goal. Se si considera che l’anno scorso di questi tempi aveva timbrato il cartellino già sei volte in campionato si può ben capire quanto manchino i suoi goal a questo Napoli. Non è esente da colpe neppure Callejon che non ha di certo iniziato male da un punto di finalizzazione l’attuale stagione. A Istanbul, però, spreca un paio di occasioni nitide che complicano la gara degli azzurri in quell’inferno chiamato Vodafone Arena.

Manca la cattiveria giusta per sfruttare le tante occasioni da goal create in ogni match, e questo, a lungo andare, può risultare un elemento decisivo in negativo. Non sempre gli avversari risulteranno “generosi” come il Besiktas o il Benfica in Champions League, così come Empoli e Crotone in campionato. Occorre trovare maggiore incisività in attacco perché, a volte, psicologicamente serve vincere anche con una sola occasione limpida.

Nappo Salvatore

RIPRODUZIONE RISERVATA

Preferenze privacy