shinystat spazio napoli calcio news Corriere della Sera, l'editoriale di Cristiano Gatti: "Higuain, se segna, esulti! Spontaneità meglio dell'ipocrisia!"

Corriere della Sera, l’editoriale di Cristiano Gatti: “Higuain, se segna, esulti! Spontaneità meglio dell’ipocrisia!”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Cristiano Gatti, giornalista del Corriere della Sera, nel suo editoriale pre Juventus-Napoli, è tornato sull’ormai vecchia e spinosa questione Gonzalo Higuain, questa sera per la prima volta avversario degli azzurri. Gatti, dalla sua, sostiene che il Pipita, in caso di rete, debba esultare: meglio la spontaneità anziché l’ipocrisia, come dire.

Ecco gli spunti più interessanti dell’editoriale di Gatti, qui evidenziati dalla nostra redazione: “Se esulta, anatema. Ma faccia il piacere: è della Juve e deve esultare. L’Italia referendaria è già attiva su un quesito non esattamente costituzionale, ma a quanto pare molto più dibattuto del dilemma sul bicameralismo. Da quando Higuain ha lasciato Napoli per Torino, è insignito della carica di traditore, conferito con plebiscito popolare, senza possibilità di remissione. Tutti sapevano che presto o tardi le strade si sarebbero incrociate, creando il grande gelo: adesso
che il momento è qui, abbiamo il tema del giorno, di piazza e di salotto. Febbrile l’attesa di vedere che faccia
farà, a chi darà la mano, come si muoverà. Ma ancora più febbrile è l’attesa, al vago sapore masochistico,
sull’ipotesi veramente estrema: se Higuain segnerà, mannaggia a lui, festeggerà o non festeggerà? Il suo trisavolo Altafini, nel senso che si trovò nella stessa situazione e diventò «Core ‘ngrato» siglando un 2-1 da juventino, quarant’anni dopo tira un po’ l’acqua al suo mulino e fa propaganda per il sì: «Se segna, adesso che è pagato dalla Juve, deve esultare». Josè non è pentito, tanto meno ruffiano. È però lontanissimo dal sentire della Napoli passionale e romantica, che sul web sfoga la più biliosa creatività, con vignette del genere Ultima Cena, il Pipita tra i commensali e Sarri nei panni del Nazareno che pronuncia l’evangelica frase, stasera uno di voi tradirà. Si può dire serenamente: il clima è parecchio divertente (….). latalanta-cade-con-onore-a-napolidecide-una-doppietta-di-higuain-2-1_4ce4c218-10b5-11e6-8989-5d3b5672aad5_700_455_big_story_linked_ima

L’amore fortissimo di Napoli per Higuain non può che produrre contraccolpi iperbolici (…). Ma perché la storia sia davvero gustosa e sincera, totalmente, fino in fondo, non c’è margine per l’ipocrisia. Esiste una condizione basilare: se segna, Higuain deve esultare. Lo sport è libertà, deve sentirsi libero di esultare. E con lui tutti gli ex di tutte le latitudini, perché di queste facce mortaccione da actor-studio non se ne può più. Il calcio ha un maledetto bisogno di spontaneità. Finiamola con il patetico cerimoniale del finto dispiacere. Higuain esulti. Per i napoletani sarà core ‘ngrato, un altro, il secondo. E che sia finita lì. Così vuole il gioco delle parti. Il gioco”.

Preferenze privacy