shinystat spazio napoli calcio news Corbo richiama Sarri: "Napoli mediocre e tenace. Fiducia ai giovani ma attenzione ad Hamsik!"

Corbo richiama Sarri: “Napoli mediocre e tenace. Fiducia ai giovani ma attenzione ad Hamsik!”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il noto giornalista Antonio Corbo, nel suo consueto appuntamento editorialeIl Graffio” su “La Repubblica“, ha commentato la vittoria del Napoli a Crotone. Ecco le sue dure parole: “I tifosi del Napoli si sono divertiti vedendo la Juve perdere contro il Milan, che si dimostra un’autentica rivale del Napoli, conveniva il pareggio. Nonostante Sarri ne parlasse senza entusiasmo in tv, Diawara è un giocatore importante, ieri grande esordio col Napoli, il ragazzo guineano di 19 anni con già 35 partite in Serie A è un tesoro da difendere. Mi ha convinto anche Maksimovic per la sua temperanza e in molti aspettano Rog. Sarri può realizzare un capolavoro con la fusione fra vecchi e nuovi.

Noto una difesa eccessiva di Hamsik. Dire: io lo farei giocare sempre e comunque è una tesi romantica, ma non funziona così, deve giocare chi è in forma. Nessuno discute Hamsik, ma lo si aiuti ad recuperare se stesso, così come altri. Se il Napoli ha finalmente una rosa ampia che siano messi alla prova tutti, e siano aiutati a maturare, senza preclusione per nessuno. Il campionato premia il Milan e Montella, non perché siano fedeli agli intoccabili, ma perché in formazione ci sono giocatori motivati tra i titolari insieme a ragazzi giovanissimi come Locatelli e Donnarumma. Il calcio è ricerca, la ricerca è progresso, il progresso è vittoria.

Il Napoli si era smarrito nella sua ossessione: il bel gioco. C’è tempo per riprenderlo. La vittoria gualcita di Crotone è carica di messaggi positivi. Mitiga le tensioni tra Sarri e la società, apre finalmente le porte a giovani acquisti, segna la rivincita di gregari depressi. Diawara meritava rispetto, fiducia e posto per le sue credenziali, può non essere soltanto l’alternativa a Jorginho: ha tecnica più che discreta, fisicità, coraggio, è 3mezzala versa. Il vigore di Zielinski, poi: si disperdono energie, quando sta fuori. Nikola Maksimovic mostra maturità di gioco, tempismo, è coordinato e composto, ha carattere. La rivalsa di giocatori finora trascurati non è una sconfitta per Sarri. L’allenatore rinviava l’esordio dei giocatori acquistati, rimarcando una campagna tardiva, non poteva nascondere oltre i giovani acquisti.

Napoli mediocre ma tenace, difesa ancora in affanno come dimostra il gol del Crotone, ma da Crotone si riparte. Gabbiadini ha un avvio decente con un gran tiro deviato da Cordaz. Il fallo di reazione su Ferrari, gomitata e poi due tentati calci di puerile stizza, rivela la sua lunga sofferenza. Prima emarginato da Higuain e Milik, poi costretto a imitarne gioco e forza d’urto. Da ieri Gabbiadini rientra fra i cedibili: la fragilità emotiva è pari alla discontinuità. Che il Napoli lo ceda,è possibile. Dipende dal mercato. Che la società debba prendere a gennaio un attaccante solido, aldilà del ritorno di Milik, è nella logica d’impresa.

Preferenze privacy