shinystat spazio napoli calcio news PRIMAVERA - Azzurrini chiamati ad una grande prova di reazione: battere il Besiktas in Youth League per continuare a sperare nella qualificazione e per scacciare la crisi

PRIMAVERA – Azzurrini chiamati ad una grande prova di reazione: battere il Besiktas in Youth League per continuare a sperare nella qualificazione e per scacciare la crisi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Cinque sconfitte nelle ultime cinque gare, questo il disastroso score del Napoli Primavera tra campionato e coppe. Decisamente meno di quanto ci si aspettava ad inizio stagione, ed ecco perché la gara di Youth League contro il Besiktas assume molta più importanza: gli azzurrini sono infatti chiamati ad offrire una grande prova di reazione, in modo da uscire da questo periodo di crisi, ma soprattutto a cogliere i tre punti contro i turchi in modo da continuare a cullare il sogno qualificazione per proseguire il percorso europeo. Il Napoli al momento occupa l’ultimo posto del girone B con zero punti, motivo per cui l’unico risultato auspicabile per continuare a sperare è la vittoria.

Non sarà comunque facile avere la meglio del Besiktas, la formazione di mister Sulun ha infatti pareggiato le prime due partite del girone (3-3 con la Dynamo Kiev e 0-0 con il Benfica) dimostrando di essere una squadra particolarmente ostica. Nel campionato di categoria invece i turchi sono quinti in classifica con 10 punti. Per mister Saurini non mancano problemi di formazione: mancheranno infatti i due fuori quota, Antonio Granata e Gerry De Simone, espulsi nel precedente match con il Benfica. Il 4-3-3 degli azzurrini dovrebbe così essere composto da Schaeper in porta; in difesa il vero grande dubbio con 3 giocatori in ballottaggio per giocarsi il posto lasciato vacante dal capitano Granata: una prima soluzione potrebbe essere schierare Schiavi al centro della difesa con uno tra Migliaccio e Riccio a giocarsi il posto da terzino destro, l’altra prevede la permanenza di Schiavi sulla fascia con Esposito al centro della difesa. I dubbi verranno sciolti domani ma al momento la soluzione più prevedibile è quella che vede Schiavi schierato da centrale e Migliaccio sulla destra. Meno dubbi sugli altri due posti della retroguardia con Milanese e D’Ignazio già certi del posto. A centrocampo, vista la squalifica di De Simone, scelte praticamente già fatte con Basit sul centrodestra, Otranto in cabina di regia e Acunzo sul centrosinistra. In avanti si partirà con il solito tridente composto da Liguori, Negro e Russo.

primavera-4LA PROBABILE FORMAZIONE – NAPOLI (4-3-3): Schaeper; Migliaccio, Schiavi, Milanese, D’Ignazio; Basit, Otranto, Acunzo; Liguori, Negro, Russo. Allenatore: Saurini.

© Riproduzione riservata

Preferenze privacy