KKN/ Marino: “Benitez ha impedito ad Hamsik di vincere il pallone d’oro”

Pierpaolo Marino, ex dirigente del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, soffermandosi sulla prestazione di Manolo Gabbiadini e sulle trattative in entrata degli azzurri. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione: “Gabbiadini è un giocatore che conosco bene e già l’anno scorso chiedevo più spazio per lui. La mia idea è che il Napoli possa restare così in attacco, altrimenti non si capisce l’acquisto di Milik, e poi un Gabbiadini così non si può tenere in panchina. Certo è che il record di Higuain è qualcosa di irripetibile. Però dare Gabbiadini più un conguaglio per avere Icardi sarebbe blasfemo”.

gabbiadiniPagliari dice che ora vuole restare? Gli agenti ragionano in modo diverso: i trasferimenti fanno sempre piacere a loro. A Bergamo ricordo che volevamo confermarlo per un altro anno, ma lo cedemmo alla Juventus perché Pagliari non voleva far rimanere il calciatore vista la presenza in rosa di Denis, e la competizione con lui non gli andava bene. Anche io se fossi in Gabbiadini se dovesse arrivare un’altra punta penserei che non c’è fiducia in me”.

Il ruolo giusto per Manolo? Gabbiadini gradisce giocare prima punta, è vero, ma in realtà lui potrebbe fare anche i ruoli di Insigne e Mertens nel 4-3-3. Sarri però non lo utilizza lì, e poi c’è il fatto che il Napoli ha preso anche Giaccherini”.

La trattativa per Sportiello con l’Atalanta? Sportiello secondo me verrà al Napoli, anche da quanto mi arriva da Bergamo. Lo prestai io a Giuntoli a Carpi in Serie C. C’è stata anche l’uscita di Gasperini per questo motivo, perché evidentemente pensano che Sportiello sia vittima di mal di pancia. È solo questione di capire quando si farà: se prima o dopo ferragosto. Serve allargare ancora di più la rosa? Se dovesse arrivare Rog è già un bel pezzo in più. Sicuramente in una rosa così più elementi hai meglio è, soprattutto in chiave Champions League. Poi bisogna capire quale modulo alternativo vuole provare mister Sarri. E così solo si può stabilire chi deve arrivare o meno”.

Hamsik? I due anni con Benitez ne hanno rallentato una crescita che poteva consentirgli di raggiungere anche il pallone d’oro. Ma in generale tutto il Napoli è stato frenato dal tecnico spagnolo”.