shinystat spazio napoli calcio news Che sia chiaro a tutti, una volta per tutte: come Diego non ci sarà mai, mai più nessuno

Che sia chiaro a tutti, una volta per tutte: come Diego non ci sarà mai, mai più nessuno


Ciclone Higuain. A Napoli fa caldo, molto, d’altronde è piena estate ma nei cuori di tutti i tifosi azzurri è sceso il gelo e potete immaginare il perché. Col passaggio del Pipita alla Juve, è confermato, ancora una volta, che nel calcio non esistono legami, non c’è nemmeno più quel sano romanticismo che, in una piazza calda e passionale come quella azzurra, lascia ancora qualche spiraglio a quelli che si chiamano sogni e desideri. Ebbene non è così.

Se ne sentono di ogni, in queste ore: c’è chi attacca la società, chi il giocatore, chi si dispera e chi, in fondo, non ci crede nemmeno più a certe cose. Ognuno ha le sue ragioni, in questa sede non si contesta alcunché né si vuole stabilire un parere che sia accettabile sotto ogni punto di vista: tutt’altro, anzi, si vuole chiarire, ancora una volta, quello che dovrebbe essere un dato di fatto già consolidato e da tenere, in ogni caso, bene a mente. Come Diego Armando Maradona, a Napoli, non ci sarà mai nessuno. Certi tempi sono passati, il calcio di ieri è necessariamente l’opposto di quello di oggi e certe logiche, economiche e non, sono più forti di qualsiasi cosa.

Sì, di qualsiasi cosa. Più forti di tre anni da protagonista; più forti di trentasei reti, più forti di un coro con i tifosi, cantando e saltando. Insomma, più forti di ogni qualsivoglia tipo di legame. Però, ancora una volta, chi ha un cuore colmo di amore e passione viscerale, ci aveva creduto. Come fai a immaginare quel gHiguainiocatore con gli occhi da innamorato, con un’altra maglia? “Impossibile – diceva qualcuno – non andrà via”. Contestando anche chi, oggettivamente, faceva notare che il rapporto poteva finire, a maggior ragione dopo l’ultima annata. E infine c’era chi ha paragonato la situazione di Maradona a quella di Higuain perché sì, negli occhi del Pipita si vedevano la stessa determinazione, lo stesso amore. Era impressione? No. Semplicemente, Napoli ed Higuain si sono dati tutto quello che potevano darsi. Ed ora che le strade si separano è giusto tenere a mente una cosa: non esistono più bandiere nel calcio di oggi, le ultime vanno a morire e soprattutto come Maradona, all’ombra del Vesuvio, non ci sarà mai nessuno. Mai. E dunque, caro Diego, torna nella tua nicchia, inarrivabile per i comuni mortali. Dio tra gli uomini: perché alla fine anche il Pipita altro non è stato che un uomo. E se a Napoli poteva essere Re, una volta per tutte, ne abbiamo avuto prova: resterai sempre tu l’unico sovrano di questa città, di questa gente. 

Preferenze privacy