shinystat spazio napoli calcio news Dalla volontà di non cedere Gabbiadini al "chi vivrà vedrà" per Koulibaly: ADL è un fiume in piena

Dalla volontà di non cedere Gabbiadini al “chi vivrà vedrà” per Koulibaly: ADL è un fiume in piena


Scatenatissimo il presidente De Laurentiis, intervenuto in conferenza stampa da Dimaro per far luce su una serie di punti da troppo tempo poco chiari in casa azzurra. Oltre a Higuain, ADL si è concentrato anche sulla situazione legata a Koulibaly e Gabbiadini, entrambi possibili partenti.

GABBIADINI SUL PIEDE DI PARTENZA? – Per quanto riguarda l’attaccante ex Sampdoria, il patron del Napoli è stato esplicito: “Gabbiadini è del Napoli, che ca… devo nominarlo a fare. Io gli voglio molto bene, vorrei tanto che rimanesse”, ripetuto per tre volte. Sembra quindi esserci la forte volontà da parte del club partenopeo, ed in primis di De Laurentiis, di trattenere il numero 23 azzurro. Inutile – per Aurelio – nominarlo: è un giocatore del Napoli. Eppure, quella parte finale lascia pensare ad altro. La volontà di farlo restare c’è. Ma è il “vorrei” che sembra creare lo spiraglio per i club interessati al calciatore. Quasi a voler dire “per me resta, ma se arriva qualcuno che propone una tale cifra e il ragazzo vuole andar via, sono costretto a lasciarlo partire”. Certo è che se dovesse restare Gonzalo Higuain, la permanenza di Gabbiadini è in forte dubbio per lo scarso minutaggio che gli attende ancora.

KOULIBALY KOULIBALÀ – Tutt’altro capitolo quello legato a Kalidou Koulibaly. Dopo le pesanti dichiarazioni del calciatore nei primi giorni di giugno, la reazione di De Laurentiis non tardò ad arrivare. Da allora, la tensione sembrava essersi abbassata…. fino a oggi alle 15:30! Le parole del Presidente in conferenza sembrano, infatti, aprire a scenari completamente diversi e, che, dopo i primi sorrisi a Dimaro, si faticava a pronosticare: “Koulibaly, Koulibalà, chi vivrà vedrà. Ha ancora tre anni di contratto…”. La rassicurazione finale sui tre anni che ancora legano il franco-senegalese al club partenopeo non sono di certo acqua sul fuoco da Adl stesso (ri)acceso. La situazione sembra poco chiara, e quel “chi vivrà vedrà” può significare soltanto una cosa, ovvero che se c’è qualcosa da ‘vedere’ vuol dire che nulla è da dare per scontato. Le inglesi aspettano, e loro vivranno, vedranno e pagherebbero.

Salvatore Nappo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Preferenze privacy