shinystat spazio napoli calcio news Idee per la difesa: se parte Koulibaly il Napoli potrebbe tornare su un vecchio obiettivo

Idee per la difesa: se parte Koulibaly il Napoli potrebbe tornare su un vecchio obiettivo


Estate rovente quella che si prospetta per il Napoli. La sessione di calciomercato degli azzurri è certamente costellata da alcuni “casi” spinosi a cui va trovata presto una soluzione. Uno di questi è sicuramente quello legato a Kalidou Koulibaly.

Il difensore franco-senegalese ha infatti fatto sapere di volere un corposo aumento dell’ingaggio per restare all’ombra del Vesuvio, ma di rinnovo tra il club e l’entourage del giocatore al momento non c’è traccia. Inoltre pare che lo stesso agente del calciatore, Bruno Satin, pare abbia chiesto al Napoli di valutare ogni possibile soluzione per un eventuale cessione. Segno, questo, che lascia intendere come dietro lo sfogo di Koulibaly ci sia molto probabilmente un club che gli offre un ingaggio importantissimo.

Nei giorni scorsi si è sparsa la voce di un’offerta del Chelsea da circa 30 milioni di sterline (poco meno di 36 milioni di euro, ndr) e dell’interessamento del Bayern Monaco. Fatto sta che davanti a proposte così imponenti il Napoli difficilmente potrà rifiutare. Ecco perché i partenopei stanno iniziando a guardarsi intorno per cercare eventuali sostituti e non è escluso, quindi, che si torni su obiettivi trattati già in passato.

maksimovicUno in particolare potrebbe davvero fare al caso del Napoli: ovvero Nikola Maksimovic. Il centrale del Torino è stato infatti cercato più volte in questi anni dagli azzurri, ma le esose richieste di Cairo hanno sempre fatto saltare la trattativa. Ora, però, le cose potrebbero essere cambiate. Maksimovic è infatti reduce da una stagione in chiaro-scuro, anche a causa di un infortunio, che ne hanno di certo fatto calare le quotazioni. Dal punto di vista delle caratteristiche il difensore serbo avrebbe le qualità per sostituire un giocatore importante come Koulibaly: velocità, ricerca dell’anticipo; oltre ad esperienza e l’età giusta (24 anni, ndr) per provare a fare il salto in una grande squadra.

Preferenze privacy