shinystat spazio napoli calcio news De Giovanni ad ADL: "Se il Napoli deve essere come l'Udinese lo dica, certi atteggiamenti sul mercato non sono accettabili senza chiarezza. E su Koulibaly..."

De Giovanni ad ADL: “Se il Napoli deve essere come l’Udinese lo dica, certi atteggiamenti sul mercato non sono accettabili senza chiarezza. E su Koulibaly…”


Tifosissimo azzurro, scrittore di successo ed opinionista, Maurizio De Giovanni è intervenuto ai microfoni di Si gonfia la rete, sulle frequenze di Radio Crc, analizzando il presente ed il futuro azzurro, con un occhio particolare al mercato e alle strategie societarie. Tra le righe anche una stoccata al presidente Aurelio De Laurentiis.

maurizio de giovanni

Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione: “Il sistema calcio italiano impedisce lo sviluppo di realtà medio-piccole. Se tutto viene ridotto ad una questione imprenditoriale il calcio, giocoforza, perde molto. L’acquisto di Koulibaly è stata un’ottima operazione, certo compensa alcune fallimentari come il rinnovo di Zuniga o l’acquisto di giocatori come De Guzman. Sembra quasi che il Napoli sia come l’Udinese e noi lo accettiamo. De Laurentiis deve essere chiaro: dica chiaramente che la società si autofinanzia ed i debiti non sono ammissibili. Fatto questo l’acquisto di Tonelli per sostituire Koulibaly potrebbe essere accettato, non c’è dubbio, ma certe cose vanno dette. Se si vuole Herrera non c’è differenza tra 17 e 20 milioni, vado lì e lo compro”.

Infine, più nello specifico, sul caso Koulibaly: “Koulibaly credo abbia detto una cosa assurda, troppo assurda. Con un contratto di tre anni non puoi fare certe uscite, non esistono i presupposti per la sua cessione. Inoltre, il giocatore sarebbe autolesionista ad andare contro la società con tre anni di contratto”.