shinystat spazio napoli calcio news GAZZETTA - Giuntoli guarda al suo passato: vuole portare a Napoli un pilastro del Carpi! Ecco cosa dicono dall'Emilia

GAZZETTA – Giuntoli guarda al suo passato: vuole portare a Napoli un pilastro del Carpi! Ecco cosa dicono dall’Emilia


Fresca di giornata, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, la notizia di un possibile interesse da parte della società per Gaetano Letizia, terzino del  Carpi. Giuntoli, infatti, sarebbe ancora alla ricerca di un possibile sostituto per Hysaj e chissà che l’esterno, di origini napoletane tra l’altro, non faccia proprio al caso del Napoli.letizia-azione-carpi-agosto-2014-ifa

Da parte del giocatore ci sarebbe senz’altro disponibilità ed entusiasmo, visto che fu lo stesso Letizia a Febbraio ad aver dichiarato in un’intervista, ai microfoni di Radio Crc, che giocare al Napoli per lui sarebbe un sogno.

Inoltre il suo ex agente, Willy Arciello, rincarò la dose fornendo ulteriori dichiarazioni: “In passato ho avuto spesso contatti, sia con Bigon che con Giuntoli. Cristiano, tra l’altro, conosce molto bene Letizia, si potrebbe definire una sua creatura, e sa bene che potrebbe rivelarsi una pedina importante per il Napoli”.

In tempi di calciomercato, si sa, tutto può succedere ma, secondo le fonti della Rosea, Giuntoli avrebbe già fissato un incontro con il Carpi a Milano per cercare di portare il terzino a Napoli.

A smentire tale voce ci ha pensato però il ds dei romagnoli, Giancarlo Romairone, che ai microfoni di soccerweb24 ha dichiarato: “Non ho mai parlato con Giuntoli di Letizia. È dalla sessione invernale di mercato che non parlo di calciatori con loro. Nel pomeriggio ho incrociato Giuntoli a Milano, ma ci siamo solo salutati senza parlare di affari. Era occupato a parlare con altre persone. Letizia è uno dei nostri giovani che più si è messo in risalto in questo campionato e sappiamo che sarà difficile trattenerlo anche se ci proveremo. In questo momento il nostro mercato è completamente fermo, prima di definire qualche operazione dobbiamo scegliere a chi affidare la panchina“.