shinystat spazio napoli calcio news Gazzetta sull'esclusione di Jorginho: "Nazionale duttile, ecco perché sono stati preferiti Motta e De Rossi"

Gazzetta sull’esclusione di Jorginho: “Nazionale duttile, ecco perché sono stati preferiti Motta e De Rossi”


Ai più non è andata giù l’esclusione di Jorginho dai ventitré che prenderanno parte all’Europeo in Francia. Antonio Conte ha fatto le sue scelte e, purtroppo, il centrocampista del Napoli è stato tagliato fuori. Esclusione dettata puramente per scelta tecnica, nonostante il fatto che la presenza del centrocampista azzurro avrebbe potuto regalare freschezza ed imprevedibilità, anche alla luce di quanto fatto in campionato con la maglia dei partenopei.

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport prova a spiegare, a motivare le decisioni del c.t, insistendo proprio sulla mancata convocazione del play italo-brasiliano, a cui sono stati preferiti Thiago Motta e Daniele De Rossi, ritenuti maggiormente funzionali al gioco di questa squadra, a prescindere dal modulo che verrà utilizzato. “Jorginho avrebbe creato geometrie e recuperato palloni – si legge sulla rosea – ma il suo giocare troppo in orizzontale, sfruttando i passaggi corti, non è l’ideale per una squadra abituata a sfruttare le profondità, in contropiede”. Nessun tiki-taka stile Napoli, insomma: poco palleggio, più concretezza e fisicità. 

jorginho napoli genoa
Nonostante si parli di ruoli completamente diversi, molti poi sono insorti per la convocazione di Stefano Sturaro, non di certo un titolare inamovibile alla Juventus eppure scelto da Conte. La rosea spiega anche questa scelta: “Meno ricco tecnicamente, il bianconero, ma più duttile: si adatta ad un centrocampo a tre, col doppio centrale, sulla fascia con una mediana a quattro”. Insomma, l’esclusione di Jorginho brucia e non poco, in primis allo stesso giocatore. La Nazionale, in vista di Euro 2016, pare aver scelto la strada della versatilità.