Home » News Calcio Napoli » Per Napoli-Frosinone attesi più di 50mila spettatori al San Paolo, pronti festeggiamenti e coreografie per la conquista della Champions League

Per Napoli-Frosinone attesi più di 50mila spettatori al San Paolo, pronti festeggiamenti e coreografie per la conquista della Champions League

Con la partita contro il Frosinone il San Paolo, e la stagione del Napoli, chiuderà i battenti in attesa di riaprire fra 3 mesi con un nuovo campionato e probabilmente con i gironi della prossima Champions League. Per questo ultimo appuntamento i tifosi azzurri non vogliono certo abbandonare la squadra, vogliono festeggiare il probabile secondo posto in classifica (il sesto nella storia del club ndr) e la qualificazione alla massima competizione europea e per questo motivo hanno preso d’assalto le biglietterie per assicurarsi un tagliando per il match contro i ciociari.

Secondo quanto riportato sull’edizione de Il Mattino fino a ieri sera sono stati venduti circa 41mila biglietti, 48mila in totale le presenze fino a questo momento considerando anche gli abbonati. Sono ancora pochissimi i ticket disponibili per le curve, completamente esauriti quelli per i distinti, mentre è presente qualche disponibilità per le tribune. Probabilmente non sarà tutto esaurito ma il superamento della soglia 5omila ci sarà di sicuro; sarebbe la quarta volta in questa stagione dopo le partite con Roma, Inter e Milan. Per quanto riguarda il settore ospiti, invece, su 4mila posti disponibili sono stati venduti appena 160 tagliandi.

LEGGI ANCHE:   Brekalo-Napoli: spunta la richiesta del Wolfsburg, gli azzurri hanno un asso nella manica

San Paolo

Sono in fase di preparazione alcuni festeggiamenti, con diversi striscioni che proporranno i tifosi delle Curve; la stessa società azzurra sta studiando qualcosa di emozionante per tutti i presenti con l’inno della Champions pronto ad essere proposto, di nuovo, al San Paolo. È pronta la grande festa quindi, per omaggiare tutti i protagonisti di questa stagione che ad ogni modo resterà storica.

I commenti sono chiusi.