shinystat spazio napoli calcio news FOTO - Il caso Napoli-Bargiggia fa litigare Pistocchi e De Paola! Ecco cosa si sono detti

FOTO – Il caso Napoli-Bargiggia fa litigare Pistocchi e De Paola! Ecco cosa si sono detti


Il caso Napoli-Bargiggia è letteralmente scoppiato. Sul web non si parla d’altro e chiunque si sene in diritto di dire la propria in merito a questa spinosa vicenda. Capita, però, che altri utilizzino questa disputa per risolvere questioni personali. È il caso di Maurizio Pistocchi e Paolo De Paola che da diversi minuti continuano ad attaccarsi a vicenda su Twitter.

Il tutto è partito da un commento scritto dal giornalista di Mediaset in difesa del suo collega Bargiggia: “Nel mercato quello che oggi è vero domani non lo è. Detto questo,tutto il resto è noia: le reazioni del Napoli sono inaccettabili“. A questo post ha fatto seguito il commento del direttore di Tuttosport che rivendica un vecchio tweet dello stesso Pistocchi che accusava il giornale torinese: “Ma davvero? Ma lei non era quello che pubblicava nostre prime pagine di mercato per prenderci in giro? Che coerenza…“.

QUESTI I TWEET CHE SI SONO SCAMBIATI PISTOCCHI E DE PAOLA:

tweet pistocchi de paola

QUESTO IL TWEET CONTESTATO DA DE PAOLA:

tweet pistocchi 1

Il battibecco è poi proseguito ulteriormente: “Lei ha fatto dell’incoerenza uno stile di vita. Come dice Totò: Ma mi faccia il piacere“, risponde ancora Pistocchi. E De Paola ribatte: “Che poverino. Evviva “Pistacchi e Pistocchi. Saluti“. Infine Pistocchi posta un vecchio titolo di Tuttosport in riferimento ai sorteggi di Champions (“Bayern ti è andata male“) commentando: “Al CorSport “Campionato Falsato” a Tuttosport ” Bayern ti è andata male” Aveva ragione Vittorio Oreggia” (ex direttore di Tuttosport anche lui in disputa con De Paola, ndr). A cui De Paola ha risposto: “Non ti agitare, stai calmo. Hai già superato la soglia del ridicolo. Ampiamente“.

ECCO I TWEET:

tweet pistocchi 2

tweet de paola

tweet pistocchi 3

tweet de paola 1

Che la storia sia finita? Noi ne dubitiamo…

Preferenze privacy