shinystat spazio napoli calcio news Miccoli: "Mi sarebbe piaciuto giocare nel Napoli, a Insigne darei la 10. Lorenzo come Totti, vederlo con un'altra maglia farebbe uno strano effetto"

Miccoli: “Mi sarebbe piaciuto giocare nel Napoli, a Insigne darei la 10. Lorenzo come Totti, vederlo con un’altra maglia farebbe uno strano effetto”


Fabrizio Miccoli, ex attaccante del Palermo, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Queste le sue parole:

“Giocare nel Napoli? Mi sarebbe piaciuto, non l’ho mai nascosto ma comunque è andata bene lo stesso. Sicuramente mi sarebbe piaciuto. Numero 10? Non lo so, è una maglia che ha un bel peso. Sicuramente il Napoli ha fatto bene ha ritirarla. Io ho comprato l’orecchino di Maradona e non l’ho mai messo, ce l’ho a casa. A meno che non si dia la possibilità a Insigne, uno che questa maglia potrebbe portarla. Solo per rimetterla in gioco però. Comunque il Napoli ha fatto bene ha ritirare la maglia di uno che ha fatto la storia. Insigne il Totti di Napoli? Me lo auguro per lui, per un napoletano giocare in quello stadio con quella tifoseria è il massimo. Vedere Lorenzo con un’altra maglia farebbe uno strano effetto, spero faccia la stessa carriera di Totti alla Roma. miccoli1-585x389

Palermo? La maglia rosa ce l’ho tatuata addosso, faccio fatica a guardarlo perché non ce la faccio, sia per come è finita la mia storia lì sia perchè vederlo così mi dispiace. I tifosi meritano la A e qualcosa in più. Spero si salvino il prima possibile per poi fare programmi importanti. Scudetto? Spero il Napoli, perché quest’anno sta facendo grandi cose, il tecnico è valido. Mi piace vederlo giocare. Non ho niente contro la Juve, però spero lo vinca il Napoli perché quest’anno lo merita. Grava? L’ho sentito stamattina, gli devo fare i complimenti perché sta facendo un grandissimo lavoro. Luperto si allenava con noi a Lecce e sono contento che sia al Napoli. Abbiamo gli stessi procuratori, si toglierà parecchie soddisfazioni. Grava? E’ come un fratello, ci siamo ritrovati alla Ternana e siamo diventati amici. Spero di collaborarci altre volte. Manda collaboratori a vedere i giovani, verrò a Napoli per farli vedere alcuni 2002. Spero che possa fare bene per il settore giovanile del Napoli. 

Casarano? Erano bei tempi, c’erano tante squadre campane forti: la Nocerina, il Savoia. La Campania è un bel territorio per fare calcio. A Sud ci sono bravissimi ragazzi”.