shinystat spazio napoli calcio news "Vi racconto perché ho chiamato mio figlio Pasquale Gonzalo! Ed ho un sogno..."

“Vi racconto perché ho chiamato mio figlio Pasquale Gonzalo! Ed ho un sogno…”


La passione dei tifosi del Napoli per la propria squadra del cuore è unica, imperitura, strabordante, passionale ed a volte anche sopra le righe, con gesti particolari e sentiti che palesano tutto l’attaccamento per una maglia, quella azzurra, che spesso diventa quasi ragione di vita ed un inesauribile motore di creatività. In tanti hanno dedicato un tatuaggio al club all’ombra del Vesuvio, c’è chi si è tinto i capelli di azzurro dopo una vittoria o chi ancora ogni settimana fa immensi sacrifici per seguire le gesta di Hamsik e compagni.

Ma c’è anche chi ha voluto lasciare un’impronta indelebile del Napoli di Sarri nella propria vita e nella propria famiglia. Si tratta di Francesco, tifosissimo del Napoli, che da tempo cullava un’idea: quella di chiamare il suo primogenito Gonzalo, in onore di Higuain e della squadra che ama da sempre. E quale miglior occasione quando ha saputo che il suo primo figlio sarebbe stato proprio un maschietto, tanto desiderato e coccolato. Ecco la sua idea che non è rimasta in un cassetto della mente ma è diventata realtà dopo nove mesi: ora, dal 25 febbraio, Francesco stringe tra le sue braccia Pasquale Gonzalo, un fagottino dolcissimo che porta anche il nome del bomber del Napoli.

VERONA-NAPOLI (10) higuain

Ecco quanto ci racconta in esclusiva per SpazioNapoli: “L’idea di chiamare il mio primogenito Gonzalo mi stuzzicava da molto. Avevo già da tempo preso questa decisione, tramutata in realtà quando ho saputo si trattasse di un maschietto. In realtà, oltre ad avere una sconfinata ammirazione nei confronti del Pipita, spero che la scelta del nome sia anche da auspicio per poter ricordare questo 2016 in futuro come un’annata storica per il Napoli. Inoltre, mi piace molto il pensiero che quando mio figlio si farà grande gli verrà detto: “sei nato quando il Napoli ha vinto il terzo scudetto!” E lui risponderà: “Mio padre lo aveva deciso ben prima della fine di campionato, ho portato fortuna!”.

LA GRANDE PASSIONE AZZURRA. “Il motivo di questa idea è facilmente intuibile: sono affetto da azzurrite acuta. Per capire l’importanza di questo mio gesto, basta considerare che il primo nome Pasquale è quello di mio padre, scomparso nel 2007. Per completare l’opera poi, Pasquale Gonzalo è nato il 25 febbraio alla Clinica Interazionale di via Tasso a Napoli, proprio nei pressi dell’abitazione del Pipita. Inoltre, ho un sogno nel cassetto: spero di riuscire a dire personalmente ad Higuain di questo mio gesto e che porti fortuna a tutta la squadra… Sono certo che anche il mio piccolo PakoGonzalo ne sarebbe davvero felice!”

Una storia davvero bellissima, che conferma quanto i tifosi amino il Napoli fino a portarlo con sé per sempre nella propria vita. E siamo certi che il piccolo PakoGonzalo sarà un altro grandissimo tifoso azzurro!

Alessia Bartiromo
RIPRODUZIONE RISERVATA