shinystat spazio napoli calcio news Dal Chievo al Chievo nel segno di Higuain, pronto a superarsi. In Italia nessuno come lui

Dal Chievo al Chievo nel segno di Higuain, pronto a superarsi. In Italia nessuno come lui


Occhi puntati verso la vetta della classifica, oggi distante solo tre lunghezze. Attenzione alla concorrenza, con l’arrembante Roma, vittoriosa per 4-1 contro la Fiorentina, tornata prepotentemente all’assalto del secondo posto e a meno due dagli azzurri: Napoli-Chievo per questi ed altri motivi non sarà una partita banale.

Grande protagonista, manco a dirlo, Gonzalo Higuain, che proprio al Chievo realizzò la sua prima rete nel campionato di Serie A: era il trentuno agosto duemilatredici. Quel giorno è cominciata una corsa che, per il Pipita, non si è mai interrotta. L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport si focalizza proprio sul nove del Napoli, tornato alla rete contro la Fiorentina e fermo a quota venticinque realizzazioni, a sole due lunghezze dal suo record di sempre.

higuain

Infatti, nella stagione 2009/2010, con la maglia del Real Madrid, il Pipita realizzò ben ventisette reti: al San Paolo gli basterebbe una doppietta per eguagliare il suo record e ribadire ancora una volta chi è l’attaccante più incisivo della Serie A. Esatto: perché da tre stagioni Higuain è l’attaccante più incisivo, con sessanta reti totali, più di Toni (45 nelle ultime tre n.d.r) ed Icardi (42). Il Pipita a caccia dello scudetto e della Scarpa d’Oro, ad una sola lunghezza da Jonas, attaccante del Benfica a quota ventisei reti. Dopodiché si parlerà anche di futuro, con l’entourage del calciatore pronto ad incontrare Aurelio De Laurentiis: Higuain è l’idolo del San Paolo, ma le grandi d’Europa sono sulle sue tracce, su tutte Chelsea, Bayern Monaco e Manchester City. Ma è ancora prematuro: arriva il Chievo, il Pipita è pronto a scatenarsi. 

Preferenze privacy