shinystat spazio napoli calcio news RELIVE - Sarri: "Con la Fiorentina a livello fisico la miglior prestazione della stagione. Scudetto è un sogno. Ma a volte i sogni si avverano"

RELIVE – Sarri: “Con la Fiorentina a livello fisico la miglior prestazione della stagione. Scudetto è un sogno. Ma a volte i sogni si avverano”


Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, ha presentato da Castel Volturno la partita che gli azzurri giocheranno domani sera al San Paolo contro il Chievo Verona.

Higuain sta bene?

“Ha fatto una partita in crescita, è vivo. Ieri ha fatto un grande allenamento, mi lascia sperare bene”.

Cosa pensi di quello che è accaduto su Twitter e del malcostume che a volte si esprime?

“Scagliarsi contro Sarri è più facile che farlo contro chi ha vinto tanto e ha tante presenze in Nazionale”.

C’è la possibilità di vedere nuovamente Chalobah in campo?

“Il ragazzo ha vissuto un momento particolare, ha fatto tanti spostamenti e non si è allenato in maniera continua. In questo momento, in accordo con la società, abbiamo anteposto il lato umano a quello lavorativo. A Firenze l’ho mandato a riscaldarsi, se avessimo fatto gol lo avrei inserito subito. É cresciuto dal punto di vista fisico e di ordine tattico”.

Ora più facile con una sola manifestazione da giocare? Impiegherai più uomini?

“Se avremo dei benefici si cominceranno a vedere dalla prossima settimana dato che in questa abbiamo giocato lunedì e giocheremo di nuovo sabato. Giocare spesso può stancare dal punto di vista mentale, riuscire a ricaricarsi in poco tempo non è semplice. Utilizzo degli uomini? Ora non abbiamo più problemi di rotazione, chi farà meglio in settimana giocherà”.

Quanto sei stato contento che la tua squadra, nei venti minuti di difficoltà con la Fiorentina, è riuscita comunque a venirne fuori?

“Le difficoltà più grandi ce le siamo create da soli. Abbiamo sbagliato qualcosa nel momento in cui loro si sono messi a tre dietro, abbiamo perso metri di baricentro ed è stato problematico. Poi nella ripresa siamo saliti e questo ci ha portato benefici enormi, nel primo tempo la riconquista del pallone era vicino alla nostra area e andavamo in difficoltà. Poi siamo riusciti a riequilibrare la partita, ma un po’ troppo tardi: ci fossimo riusciti già nei primi 45′, avremmo creato più occasioni”.

Quale critica ti ha dato più fastidio?

“Mi infastidisco quando si giudica la partita solo dal risultato e non anche dalla prestazione. Ma questo fa parte del gioco, bisogna vendere i giornali e fare trasmissioni. Il mestiere del commentatore è il più bello del mondo, si possono sparare cazzate ed essere di nuovo al proprio posto la volta dopo”.

Che cosa ti senti di dire al tifoso sognatore?

“Deve star tranquillo, ce la metteremo tutta. Daremo il 101%”

Nelle statistiche si può andare a leggere?

“Certo che sì. É chiaro che con il Milan avrò dei dati diversi che bisogna interpretare. Con la Fiorentina era il tipo di partita giusta per farci capire certe cose, ossia che dal punto di vista fisico stiamo bene. Febbraio peggior mese? Non sono venuti i risultati, abbiamo giocato comunque contro squadre forti facendo prestazioni importanti. Per noi non cambia niente, non dobbiamo avere pensieri”.

Maradona ha parlato molto bene di te in settimana.

“Solo il fatto che Diego pronunci il mio nome mi riempie d’orgoglio. Lo andavo a vedere quando il Napoli era in ritiro a Regello”.

Potete provare a mettere pressione alla Juve ora?

“I ragazzi hanno sempre parlato di un sogno. Noi dobbiamo provare a vincere le partite e domani sarà difficile, il Chievo vince spesso fuori casa. Noi non possiamo aspirare allo scudetto in maniera normale, deve essere un sogno, ci deve dare motivazione e fame per andare avanti. Anche perché ogni tanto i sogni si avverano”.

Benefici e vantaggi di utilizzare meno giocatori rispetto agli altri?

“Il dato del campionato non è completo, ci sono calciatori che hanno lo stesso minutaggio avendo giocato in coppa”.

Leggero appannamento del Napoli in queste ultime partite?

“A Febbraio abbiamo giocato partite in cui in totale abbiamo creato 29 palle gol e ne abbiamo subite 13. Problema fisico? Con la Fiorentina ci sono dati che ci dicono si tratti della miglior prestazione stagionale. Le opinioni si rispettano, i numeri non si discutono. Il problema è che non abbiamo finalizzato bene le occasioni create, abbiamo subito poco ma ad ogni occasione siamo stati puniti. La squadra ha fatto un’ottima prestazione con la Fiorentina, reggendo il loro urto nel primo tempo e provando a vincere nella ripresa”.

 

Dal nostro inviato a Castel Volturno, Vincenzo Balzano