Diritti tv, c’è un tentativo di accordo. Dalla Lega: “Dalle big arriveranno soldi alle squadre piccole”

La questione dei diritti tv continua a tenere banco in Lega. Secondo quanto riportato stamane da La Gazzetta dello Sport l’accordo non è stato ancora trovato, ma dovrebbe essere una questione di una settimana.

ACCORDO DA TROVARE – Ieri nell’assemblea di Lega ha avuto un discreto successo la proposta dell’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani: ovvero mantenere un accordo ponte evitando particolari stravolgimenti rispetto alle precedenti pattuizioni. In questo modo il monte ricavi sarà uguale e ci sarà un’assegnazione delle entrate in più alle squadre considerando quello che è il piazzamento in campionato. L’idea dei top club di serie A è infatti quella di aumentare considerevolmente il paracadute per le compagini retrocesse. Considerato che quello dello scorso anno era di 30 milioni, l’idea era di farlo passare a 50. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis – secondo quanto riporta il quotidiano – si sarebbe però spazientito con le piccole esclamando di voler svolgere un campionato con sole sei squadre e chiedendo a gran voce a queste squadre di investire parte dei proventi sul mercato, in maniera tale da poter ottenere così più soldi. Venerdì ci sarà un’ulteriore assemblea, mentre il giorno successivo il fronte delle squadre medio-piccole. Non bisogna tralasciare anche l’inchiesta Fuorigioco, con i presidenti che vogliono evitare qualsiasi tipo di problema: la soluzione è dare una parte dei compensi ai procuratori ed una parte agli atleti.

Home » News Calcio Napoli » Diritti tv, c'è un tentativo di accordo. Dalla Lega: "Dalle big arriveranno soldi alle squadre piccole"

I commenti sono chiusi.