shinystat spazio napoli calcio news Napoli, il nuovo centrocampo nasce tra le incertezze: Inler va via, David Lopez resta

Napoli, il nuovo centrocampo nasce tra le incertezze: Inler va via, David Lopez resta


Regna incertezza tra le file del centrocampo azzurro. Con l’avvento di Maurizio Sarri, del suo nuovo modulo (4-3-1-2 probabilmente) non tutti gli incontristi partenopei sono certi di restare. Qualcuno è già sul piede di partenza, qualcun altro si aggregherà nelle prossime settimane.

La valigia l’ha già preparata Inler, dato per partente da tre mesi a questa parte. Tra il centrocampista svizzero, che non ha mai dimostrato di valere i 18 milioni investiti quattro anni fa, e la tifoseria non c’è mai stato un gran feeling, soprattutto a causa delle sue prestazioni altalenanti. Per larghi tratti della stagione l’ex Udinese è rimasto ai margini del progetto di Benitez, che ha preferito affidare il centrocampo a David Lopez. Per lui la cessione sembra più che probabile, ma la destinazione è ancora un mistero: Fiorentina? Besiktas? Chissà, presto magari se ne saprà di più.

Anche Gargano non è più certo di rimanere, ma la possibilità che resti un altro anno in azzurro c’è. La scorsa stagione era arrivato da esubero, in conflitto con la tifoseria, e invece ha recitato una parte importante nello scacchiere di Benitez. Oggi le cose sono cambiate: Gargano potrebbe lasciare così come potrebbe restare, molto dipenderà dall’evolversi delle trattative e dall’approdo potenziale a Napoli di un nuovo centrocampista.

In questo discorso rientrano anche Jorginho e David Lopez. L’italobrasiliano è stato riscattato dal Verona per 3,5 milioni, potrebbe restare per essere l’alter ego di Valdifiori, ma potrebbe anche essere utilizzato come contropartita in un’altra trattativa, magari quella che porta a Darmian. Lo spagnolo al momento ha grandi chance di permanenza, ma, secondo alcune voci, per lui si è mosso il WBA.

Il nuovo Napoli nasce con un centrocampo rivoluzionato, da rifare completamente da qui al 31 agosto. Ci sarà modo di allontanare le incertezze in ritiro, quando Sarri avrà le idee più chiare.

Vittorio Perrone