KKN – Benitez: “Verona ambiente caldo, dispenseremo carattere ed intensità. Insigne? È un grande patrimonio azzurro, sarà convocato per domani”

L’allenatore del Napoli Rafa Benitez ha presentato in diretta ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli la trasferta di domani pomeriggio a Verona contro l’Hellas. Ecco quanto affermato dal tecnico spagnolo e raccolto da SpazioNapoli: “Contro la Dinamo Mosca abbiamo visto una bella partita sul piano dell’intensità e stupenda dal punto di vista del carattere. Ho visto tatticamente tantissimi miglioramenti e ne sono soddisfatto, siamo sulla strada giusta. Sì, è importante fare bene anche per il ranking. Siamo stati l’unica squadra italiana a vincere negli ottavi di andata di Europa League e stiamo arrivando ad un livello importante anche in Europa. Certo c’è da crescere ancora molto ma pensando al futuro gli spiragli sono più che ottimista”.

HIGUAIN. “E’ difficile per me parlare solo di un calciatore perché la squadra fa tanto ma quando Gonzalo è al top e concentrato fa sempre la differenza ed è incontenibile. I centrocampisti in particolar modo lo aiutano ma la differenza la fa il suo atteggiamento tattico e psicologico in campo e quando tutto è perfetto è davvero tra i migliori al mondo”.

EMERGENZA IN DIFESA. “Abbiamo chiamato Luperto perché in difficoltà in difesa. Sta facendo benissimo con la Primavera e per lui sarà un’altra importante chance di crescita. Non mi lamento mai di chi manca perché così diamo ancor più valore a tutta la rosa”.

GABBIADINI E MAGGIO.Ci dobbiamo ancora allenare e valuteremo dopo. Christian sta bene, Manolo non so ancora. Durante l’anno non abbiamo mai avuto così tanti giocatori indisponibili ma quando il tour de force è intenso come quello di questo periodo è da mettere in conto. L’intensità è sempre alta e quando si gioca per vincere in campionato e nelle coppe è tutto ancor più complesso e non vogliamo rischiare nessuno. Lo staff medico azzurro poi è splendido, ce lo invidiano molti”.

ZUNIGA ED INSIGNE. “Mi piacerebbe rivederlo al suo massimo livello, può fare la differenza così come Insigne. Devono ritornare al loro solito livello e li aspettiamo a braccia aperte. In particolar modo Lorenzo, sta continuando a lavorare tantissimo. Per me è tra i giocatori più importanti per il futuro del calcio italiano ed un patrimonio del Napoli. E’ una mia responsabilità allenarlo e gestirlo al meglio. Abbiamo visto anche per lui grandi segnali in campo e lo convocheremo per la trasferta di Verona”. 

A VERONA. “Ambiente caldo e trasferta difficile. Devo ancora parlare con alcuni nostri giocatori per spiegare le difficoltà di questo match ma siamo carichi e motivati per dare il massimo e scalare la classifica”.

IL TOUR DE FORCE. “Abbiamo tantissimi impegni tra campionato, Europa League e Coppa Italia e dopo la sosta ci sarà il big match contro la Roma. Pensiamo sempre gara dopo gara gestiamo al meglio le energie e la rosa dando sempre il massimo, insieme all’apporto dei nostri tifosi”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI